eCommerce

Dropshipping: Cos'è, Come Funziona, Pro e Contro

Autore
Angelo Sorbello
Ultimo aggiornamento
23. ago 2023

Il dropshipping è un termine che sta diventando sempre più popolare nel mondo dell'e-commerce. Ma cos'è esattamente e come funziona?

In sostanza, il dropshipping è un modello di business che permette a chiunque di avviare un'attività di vendita online senza dover gestire fisicamente un magazzino di prodotti.

Immaginate di poter vendere una vasta gamma di prodotti sul vostro sito web senza dovervi preoccupare dello stoccaggio, della spedizione o della gestione delle scorte.

Ecco come funziona: quando un cliente effettua un ordine sul vostro sito, voi acquistate il prodotto da un fornitore terzo che lo spedisce direttamente al cliente. Voi non toccate mai il prodotto, ma guadagnate una commissione sulla vendita.

Questo modello di business offre numerose opportunità, ma presenta anche delle sfide. In questo articolo, esploreremo in dettaglio cos’è il dropshipping, come funziona e quali sono i suoi pro e contro.

Top Piattaforme eCommerce 2024
Sponsorizzato
da 21,42 €
al mese
Wix
da 27,99 €
al mese
BigCommerce
da 27,00 €
al mese
Shopify
da 18,00 €
al mese
IONOS
mostra tutto

Cos'è il Dropshipping?

Il dropshipping è un modello di business nel campo del commercio al dettaglio che consente a un venditore di operare senza dover tenere in magazzino i prodotti che offre. Invece di gestire l'inventario, il venditore si affida a un fornitore terzo per stoccare e spedire i prodotti.

Quando un cliente effettua un ordine nel negozio online del venditore, quest'ultimo inoltra l'ordine al fornitore che si occupa della spedizione diretta al cliente finale. Questo sistema consente al venditore di concentrarsi sulla creazione di un forte marchio e sull'acquisizione di clienti, senza doversi preoccupare delle complessità della gestione delle scorte, dell'acquisto di prodotti in anticipo o della gestione della logistica delle spedizioni.

Per esempio, se avete deciso di vendere scarpe da ginnastica attraverso il dropshipping, potete collaborare con un fornitore che ha un ampio catalogo di scarpe da ginnastica.

Quando un cliente ordina un paio di scarpe dal vostro sito, voi ordinate quel paio di scarpe dal fornitore, che le spedisce direttamente al cliente. In questo modo, potete offrire una vasta gamma di prodotti senza dover investire in un grande inventario o preoccuparvi delle operazioni di magazzino.

Come Funziona il Dropshipping

Il dropshipping è un processo relativamente semplice, ma che richiede una buona organizzazione e pianificazione. Ecco i passaggi fondamentali per avviare un'attività di dropshipping:

1.

Scegliere una nicchia

Prima di iniziare, è essenziale scegliere una nicchia di prodotti da vendere. La scelta della nicchia influenzerà il pubblico di riferimento, il design del negozio online, la strategia di marketing e la selezione dei fornitori.

2.

Trovare fornitori affidabili

Una volta scelta la nicchia, è importante trovare fornitori di dropshipping affidabili. Esistono molte piattaforme online, come SaleHoo o Doba, che offrono accesso a una vasta rete di fornitori. È fondamentale valutare attentamente i fornitori, controllare le recensioni e verificare la qualità dei loro prodotti.

3.

Creare un negozio online

Con i fornitori selezionati, è ora possibile creare un negozio online. Esistono diverse piattaforme di e-commerce, come Shopify o WooCommerce, che offrono soluzioni facili da usare per creare un negozio online. È importante personalizzare il design del negozio, aggiungere descrizioni dettagliate dei prodotti e impostare un sistema di pagamento sicuro.

4.

Gestire gli ordini

Quando un cliente effettua un ordine nel negozio online, il venditore inoltra l'ordine al fornitore, che si occupa della spedizione diretta al cliente. Il venditore paga il fornitore per il prodotto, mentre il cliente paga il venditore al prezzo di vendita stabilito.

5.

Fornire un ottimo servizio clienti

Anche se il venditore non gestisce direttamente il magazzino o la spedizione, è essenziale fornire un servizio clienti di alta qualità. Rispondere prontamente alle domande dei clienti, risolvere i problemi e offrire una politica di resi chiara sono elementi chiave per il successo nel dropshipping.

Il dropshipping può sembrare un modello di business semplice, ma richiede dedizione, attenzione al dettaglio e un'ottima gestione del servizio clienti. Con la giusta pianificazione e strategia, il dropshipping può diventare un'opzione valida per chi desidera avviare un'attività di vendita online senza dover investire in un magazzino o gestire la logistica delle spedizioni.

Un Esempio di Successo: Wayfair

Wayfair, uno dei più grandi e-commerce di arredamento e decorazioni per la casa negli Stati Uniti, rappresenta un caso di successo notevole nel mondo del dropshipping. Wayfair ha iniziato la sua attività online nel 2002, e da allora ha utilizzato il modello di dropshipping per espandere la sua offerta a oltre 14 milioni di prodotti.

Come funziona

Wayfair collabora con migliaia di fornitori che forniscono un'ampia varietà di prodotti, dai mobili alle decorazioni per la casa. Quando un cliente effettua un ordine sul sito di Wayfair, l'ordine viene inoltrato al fornitore appropriato, che si occupa della spedizione diretta al cliente finale. Questo sistema permette a Wayfair di offrire una vastissima gamma di prodotti senza dover investire in un magazzino o gestire la logistica.

Cosa ha reso Wayfair un successo

Il successo di Wayfair nel dropshipping si basa su diversi fattori chiave:

  • Selezione dei fornitori
    Wayfair collabora solo con fornitori affidabiliche possono garantire prodotti di qualità e tempi di consegna rapidi.

  • Servizio clienti
    Wayfair ha costruito una reputazione per il suo servizio clienti eccezionale, rispondendo rapidamente alle domande e risolvendo i problemi dei clienti.

  • Strategia di marketing
    Wayfair ha investito in una forte presenza online attraverso campagne di marketing digitali, SEO, e promozioni sui social media.

Il modello di dropshipping ha permesso a Wayfair di diventare un gigante dell'e-commerce senza la necessità di gestire un vasto inventario. Tuttavia, come dimostra l'esempio di Wayfair, il successo nel dropshipping richiede un approccio attento alla selezione dei fornitori, alla gestione del servizio clienti e alle strategie di marketing.

Vantaggi del Dropshipping

Il dropshipping offre diversi vantaggi che lo rendono una scelta attraente per gli imprenditori che desiderano avviare un'attività di e-commerce. Ecco alcuni dei principali vantaggi di questo modello di business:

  • Bassi costi iniziali
    Uno dei maggiori vantaggi del fare dropshipping è la possibilità di avviare un'attività con un investimento iniziale relativamente basso. Poiché non è necessario acquistare un inventario o affittare un magazzino, gli imprenditori possono iniziare a vendere online senza dover investire ingenti somme di denaro.

  • Semplicità di gestione
    Il dropshipping elimina la necessità di gestire un magazzino, occuparsi della logistica delle spedizioni o preoccuparsi del controllo dell'inventario. Il fornitore si occupa di tutti questi aspetti, consentendo al venditore di concentrarsi sul marketing, sul servizio clienti e sulla gestione del negozio online.

  • Ampia selezione di prodotti
    Il dropshipping permette di offrire una vasta gamma di prodotti senza dover investire in un grande inventario. Ciò consente ai venditori di testare diversi prodotti e di adattare rapidamente l'offerta in base alle tendenze del mercato e alle preferenze dei clienti.

  • Riduzione dei rischi
    Poiché i venditori non devono investire in un inventario, il rischio finanziario associato al dropshipping è relativamente basso. Se un prodotto non si vende bene, è possibile rimuoverlo dal negozio senza dover assorbire i costi di un inventario invenduto.

  • Flessibilità geografica
    Il dropshipping consente di avviare e gestire un'attività di e-commerce da qualsiasi parte del mondo. Tutto ciò che serve è un computer e una connessione internet. Ciò offre una grande flessibilità e libertà agli imprenditori che desiderano lavorare da remoto o viaggiare mentre gestiscono il loro business.

Tuttavia, è importante notare che il dropshipping presenta anche alcune sfide, come la dipendenza dai fornitori, la concorrenza intensa e i margini di profitto più bassi rispetto ad altri modelli di business. Nonostante ciò, con una buona pianificazione e una strategia di marketing efficace, il dropshipping può offrire opportunità significative per chi desidera avviare un'attività di vendita online.

Sfide e Svantaggi del Dropshipping

Nonostante i vantaggi, il dropshipping presenta anche alcune sfide e svantaggi che è importante considerare. Ecco alcune delle principali preoccupazioni associate a questo modello di business:

  • Margini di profitto ridotti
    Poiché i fornitori gestiscono l'inventario e la logistica, tendono a prendere una fetta più grande del prezzo di vendita. Questo può portare a margini di profitto più bassi per il venditore rispetto ad altri modelli di business.

  • Concorrenza elevata
    Il dropshipping ha una barriera all'ingresso relativamente bassa, il che significa che molti venditori possono entrare facilmente nel mercato. Questo può portare a una concorrenza intensa, soprattutto in nicchie popolari.

  • Dipendenza dai fornitori
    Nel dropshipping, la qualità del prodotto, la gestione dell'inventario e la velocità di spedizione dipendono dai fornitori. Se un fornitore ha problemi, questi possono influire negativamente sulla reputazione del venditore e sulla soddisfazione del cliente.

  • Problemi di controllo qualità
    Poiché i prodotti vengono spediti direttamente dai fornitori ai clienti, i venditori hanno meno controllo sulla qualità dei prodotti. Questo può portare a reclami dei clienti e resi, che possono influire sulla reputazione del negozio online.

  • Difficoltà nella gestione delle restituzioni
    La gestione delle restituzioni può essere complicata nel dropshipping, poiché i venditori devono coordinare con i fornitori per gestire i resi e i rimborsi. Questo può richiedere tempo e risorse, e può essere fonte di frustrazione per i clienti.

  • Problemi di disponibilità
    Se un fornitore esaurisce un prodotto, il venditore può trovarsi nella situazione di dover annullare gli ordini dei clienti. Questo può portare a delusioni e reclami da parte dei clienti.

In conclusione, mentre il dropshipping offre molti vantaggi, come la possibilità di avviare un'attività con un investimento iniziale basso e senza dover gestire un magazzino, presenta anche alcune sfide e svantaggi. È importante essere consapevoli di questi aspetti e pianificare di conseguenza per minimizzare i rischi e massimizzare le opportunità di successo nel dropshipping.

Come avere successo nel Dropshipping

Per avere successo nel dropshipping, è fondamentale adottare una strategia ben pianificata e prestare attenzione a diversi fattori chiave. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare i venditori a costruire un'attività di dropshipping di successo:

1.

Scegliere i fornitori con attenzione

La scelta di unfornitore affidabileè fondamentale per il successo del dropshipping. Prima di stabilire una partnership, è importante valutare la qualità dei prodotti, la velocità di spedizione e la capacità del fornitore di gestire gli ordini in modo efficiente.

2.

Ricerca di mercato e selezione di prodotti

Identificare una nicchia di mercato e selezionare prodotti di alta qualità che rispondano alle esigenze dei clienti sono passaggi fondamentali per avere successo nel dropshipping. Una ricerca approfondita può aiutare a identificare le tendenze del mercato e a trovare prodotti che hanno un buon potenziale di vendita.

3.

Marketing efficace

Una strategia di marketing efficace è essenziale per attirare clienti e aumentare le vendite. Ciò può includere la promozione dei prodotti sui social media, l'utilizzo di tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) per migliorare la visibilità dell'eCommerce e l'implementazione di campagne di email marketing per mantenere i clienti coinvolti.

4.

Servizio clienti eccezionale

Fornire un servizio clienti eccezionale può aiutare a costruire una base di clienti fedeli e a ottenere recensioni positive. Rispondere prontamente alle domande dei clienti, risolvere i problemi in modo efficace e offrire un processo di reso semplice sono elementi chiave per offrire un servizio clienti di alta qualità.

5.

Monitorare e ottimizzare

È importante monitorare costantemente le performance del negozio online e apportare modifiche per ottimizzare le vendite. Ciò può includere l'aggiornamento delle descrizioni dei prodotti, l'ottimizzazione delle immagini e la modifica delle strategie di marketing per massimizzare l'efficacia.

In conclusione, avere successo nel dropshipping richiede una strategia ben pianificata, una buona selezione di prodotti e fornitori affidabili. Con un impegno costante e una gestione attenta del negozio online, è possibile costruire un'attività di dropshipping di successo e trarre profitto da questo tipo di business.

Migliori piattaforme per fare dropshipping

Le piattaforme di e-commerce sono strumenti essenziali per chiunque desideri avviare un'attività di dropshipping. Offrono funzionalità per creare, personalizzare e gestire un negozio online, oltre a integrarsi con diversi fornitori di dropshipping. Di seguito sono descritte tre delle migliori piattaforme per il dropshipping: Shopify, Wix Stores e BigCommerce.

Shopify

Shopify
Shopify
(43.393 )
Shopify è piacevolmente semplice e racchiude abilmente molte funzioni in una piattaforma facile da usare. Le estensioni flessibili lo rendono adatto anche ai negozi più grandi.
Più di 7000 plugin
Ottimo centro assistenza
Cresce con il tuo negozio
Adatto ai principianti
Molte funzionalità richiedono dei plugin
8,6
buono
Numero di Prodotti
illimitato
Tassa di transazione
0,5 - 2 %
Canali di vendita
7+
Opzioni di pagamento
7+
Shopify Basic
27,00 €
prezzo mensile
Visita Sito Web*

Shopify è una delle piattaforme di e-commerce più popolari ed è particolarmente adatta per il dropshipping. La piattaforma offre un'ampia gamma di temi personalizzabili, facilitando la creazione di un negozio attraente. Shopify offre anche diverse app specifiche per il dropshipping, come Oberlo, che permettono di importare facilmente prodotti dai fornitori e gestire gli ordini in modo efficiente.

Wix Stores

Vincitore 2024
Wix eCommerce
Wix eCommerce
(92.282 )
Wix è una piattaforma avanzata e tra le più popolari al mondo. Al suo normale editor, aggiunge eccellenti funzionalità di vendita e di marketing. Ciò rende Wix particolarmente adatto a chi è agli inizi ma è anche ambizioso.
500+ modelli di design
Editor potente
Interfaccia semplice per i principianti
Supporta molti canali di vendita
Non si possono cambiare i modelli
9,1
molto buono
Numero di Prodotti
illimitato
Tassa di transazione
0 %
Canali di vendita
7+
Opzioni di pagamento
5+
Wix Business Basic
21,42 €
prezzo mensile
Visita Sito Web*

Wix è una piattaforma di creazione di siti web che offre anche una soluzione di e-commerce chiamata Wix Stores. È particolarmente adatta per i principianti che desiderano un modo semplice e intuitivo per creare un negozio online. Wix Stores offre una vasta gamma di temi e strumenti di design drag-and-drop, rendendo facile personalizzare il proprio negozio. La piattaforma supporta anche il dropshipping attraverso integrazioni con fornitori come Modalyst e Spocket.

BigCommerce

BigCommerce
BigCommerce
(2.004 )
BigCommerce è una piattforma eCommerce molto efficace con una gestione dei prodotti ben progettata, molti canali di vendite e valide funzioni di analisi. È particolarmente adatto per progetti di eCommerce più complessi.
Molte funzionalità di default
Fino a 600 varianti per prodotto
Nessun limite di prodotti
Supporta valute multiple
Troppo complicato per piccoli negozi
8,7
buono
Numero di Prodotti
illimitato
Tassa di transazione
0 %
Canali di vendita
7+
Opzioni di pagamento
6+
BigCommerce Standard
27,99 €
prezzo mensile
Visita Sito Web*

BigCommerce è una piattaforma di e-commerce completa che offre una vasta gamma di funzionalità per gestire un negozio online di successo. È adatta sia ai principianti che ai venditori esperti e offre una serie di temi personalizzabili e strumenti di marketing integrati. BigCommerce si integra facilmente con diversi fornitori di dropshipping, come Printful e AliExpress, consentendo ai venditori di aggiungere facilmente prodotti al proprio negozio e gestire gli ordini in modo efficiente.

In conclusione, Shopify, Wix Stores e BigCommerce sono tre delle migliori piattaforme per avviare un'attività di dropshipping. Ognuna di esse offre una serie di funzionalità e integrazioni che rendono facile la creazione e la gestione di un negozio online di successo. La scelta della piattaforma giusta dipenderà dalle esigenze specifiche del venditore e dal grado di personalizzazione e controllo desiderato.

Considerazioni legali e fiscali del dropshipping

Prima di avviare un'attività di dropshipping, è importante essere a conoscenza delle leggi e delle normative locali che riguardano il commercio elettronico e il dropshipping. Ogni paese ha le proprie leggi, e non rispettarle può portare a problemi legali e fiscali. In Italia, ci sono alcune considerazioni che devi tenere a mente:

1.

Partita IVA

Se prevedi di fare dropshipping in Italia, avrai bisogno di una partita IVA. Questo ti permetterà di emettere fatture e di gestire le tue operazioni commerciali in modo legale.

2.

Registrazione all'Agenzia delle Entrate

Devi registrare la tua attività all'Agenzia delle Entrate, che ti fornirà un codice fiscale per la tua azienda.

3.

Protezione dei consumatori

Le leggi italiane sulla protezione dei consumatori si applicano anche al dropshipping. Devi garantire che i tuoi clienti ricevano prodotti di alta qualità, che siano informati sui termini e condizioni della vendita e che abbiano accesso a un servizio clienti efficiente.

4.

Normative fiscali

Devi essere a conoscenza delle normative fiscali italiane relative alle vendite online. Questo include la necessità di emettere fatture per ogni vendita, mantenere registri accurati delle transazioni e pagare le tasse sul reddito.

5.

Normative sulla privacy

Devi rispettare le leggi sulla privacy, come il GDPR, che riguardano la protezione dei dati personali dei tuoi clienti.

6.

Normative sulle importazioni

Se collabori con fornitori internazionali, devi essere a conoscenza delle leggi italiane sull'importazione di merci. Questo può includere il pagamento di dazi doganali, l'ottenimento di licenze di importazione e il rispetto delle normative sulla sicurezza dei prodotti.

7.

Contratti con i fornitori

Quando collabori con i fornitori, è importante avere contratti chiari che definiscano i termini della collaborazione, i diritti e le responsabilità di ciascuna parte.

In conclusione, avviare un'attività di dropshipping in Italia richiede una comprensione approfondita delle leggi e delle normative locali. È importante fare le tue ricerche e, se necessario, consultare un avvocato o un consulente fiscale per assicurarti di rispettare tutte le leggi pertinenti.

Alternative al Dropshipping

Sebbene il dropshipping sia una scelta popolare tra gli imprenditori online, non è l'unico modello di business disponibile. Ci sono diverse alternative che potrebbero essere più adatte alle tue esigenze o alle tue risorse. Ecco alcune opzioni:

1.

Magazzino proprio

Puoi acquistare prodotti all'ingrosso, immagazzinarli in un magazzino e gestire la spedizione da solo. Questo ti dà un maggiore controllo sulla qualità del prodotto e sui tempi di spedizione, ma richiede un investimento maggiore e una gestione attiva dell'inventario.

2.

Affiliate marketing

Invece di vendere prodotti direttamente, puoi promuovere prodotti di altre aziende e guadagnare una commissione per ogni vendita generata attraverso il tuo link di affiliazione. Questo modello elimina la necessità di gestire l'inventario o la spedizione, ma i guadagni possono essere più limitati rispetto alla vendita diretta.

3.

Print on Demand

Questo modello ti permette di vendere prodotti personalizzati, come t-shirt, cuscini o tazze, senza dover gestire un magazzino. I fornitori Print on Demand stampano e spediscono i prodotti solo quando ricevono un ordine, quindi non devi preoccuparti dell'inventario.

4.

Private Label

Puoi acquistare prodotti non contrassegnati da un produttore e applicare il tuo marchio. Questo ti dà un maggiore controllo sulla qualità del prodotto e sulla percezione del marchio, ma richiede un investimento maggiore e una gestione attiva dell'inventario.

5.

Handmade o produzione propria

Se hai una passione o una competenza in un determinato settore, puoi produrre i tuoi prodotti e venderli online. Questo modello richiede tempo ed energia, ma ti dà il controllo totale sulla qualità del prodotto e ti permette di creare un marchio unico.

In conclusione, ci sono molte alternative al dropshipping, ognuna con i propri pro e contro. La scelta del modello di business più adatto dipenderà dalle tue risorse, dalle tue competenze e dalle tue preferenze. Valuta attentamente le opzioni e scegli quella che si adatta meglio alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi di business.

Domande frequenti sul dropshipping

Cos'è il dropshipping?

Il dropshipping è un modello di business che permette ai venditori di avviare un negozio online senza dover acquistare o stoccare prodotti in anticipo. Invece, i venditori collaborano con fornitori terzi che gestiscono la logistica e la spedizione degli ordini direttamente al cliente finale.

Come funziona il dropshipping?

Nel dropshipping, il venditore presenta i prodotti del fornitore nel proprio negozio online. Quando un cliente effettua un ordine, il venditore inoltra l'ordine al fornitore, che poi si occupa di spedire il prodotto direttamente al cliente. Il venditore guadagna la differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo d'acquisto dal fornitore.

Quali sono i vantaggi del dropshipping?

I vantaggi del dropshipping includono costi iniziali più bassi, poiché non è necessario investire in magazzino e stoccaggio di prodotti; maggiore flessibilità nella scelta dei prodotti da vendere; e la possibilità di gestire l'attività da qualsiasi luogo con una connessione internet.

Quali sono gli svantaggi del dropshipping?

Gli svantaggi del dropshipping possono includere margini di profitto più bassi, poiché i venditori devono competere con prezzi più bassi offerti da altri venditori che utilizzano lo stesso fornitore; minore controllo sulla logistica e sulla spedizione; e possibili problemi di qualità del prodotto e del servizio, dato che il venditore dipende da fornitori terzi.

È possibile fare dropshipping in Italia?

Sì, è possibile fare dropshipping in Italia. Tuttavia, è importante avere una buona comprensione delle leggi e delle normative locali, comprese le leggi sulla protezione dei consumatori e le leggi fiscali. Inoltre, è essenziale scegliere fornitori affidabili e gestire il servizio clienti in modo efficiente per garantire il successo nel dropshipping.

Quali sono le migliori piattaforme per fare dropshipping?

Alcune delle migliori piattaforme per il dropshipping includono Shopify, Wix Stores e BigCommerce. Ognuna di queste piattaforme offre funzionalità per la creazione e la personalizzazione di un negozio online, oltre a integrarsi con diversi fornitori di dropshipping.

Come si sceglie un fornitore di dropshipping affidabile?

Scegliere un fornitore affidabile è cruciale per il successo del dropshipping. È importante valutare la qualità dei prodotti, la velocità di spedizione e la capacità del fornitore di gestire gli ordini in modo efficiente. Inoltre, leggere le recensioni di altri venditori e comunicare direttamente con il fornitore può aiutare a prendere una decisione informata.

È possibile fare dropshipping su eBay o Amazon?

Sì, è possibile fare dropshipping su piattaforme come eBay e Amazon. Tuttavia, è importante familiarizzare con le politiche di queste piattaforme riguardo al dropshipping e assicurarsi di rispettarle. Inoltre, gestire il servizio clienti in modo efficace è fondamentale per mantenere una buona reputazione come venditore su queste piattaforme.

Conclusione

Il dropshipping è un modello di business che ha rivoluzionato il mondo dell'e-commerce, permettendo a chiunque di avviare un negozio online senza la necessità di gestire un magazzino o di occuparsi della logistica. È un'opzione ideale per chi vuole iniziare a vendere online con un investimento iniziale ridotto. Tuttavia, non è esente da sfide, come la concorrenza elevata, la dipendenza dai fornitori e i margini di profitto ridotti.

Per avere successo nel dropshipping, è essenziale fare ricerche approfondite, scegliere fornitori affidabili, offrire un servizio clienti eccezionale e adottare strategie di marketing efficaci. È importante anche essere a conoscenza delle leggi e delle normative locali che riguardano il commercio elettronico e il dropshipping.

In conclusione, il dropshipping può essere un modello di business redditizio se gestito correttamente. Richiede dedizione, impegno e una buona strategia per distinguersi dalla concorrenza e costruire una clientela fedele. Se sei disposto a investire tempo ed energie per fare le cose nel modo giusto, il dropshipping può diventare un'ottima fonte di reddito e una base solida per la tua attività di e-commerce.

Top Piattaforme eCommerce 2024
Sponsorizzato
da 21,42 €
al mese
Wix
da 27,99 €
al mese
BigCommerce
da 27,00 €
al mese
Shopify
da 18,00 €
al mese
IONOS
mostra tutto
Angelo Sorbello, si è laureato in Economia e Management presso l'Università Bocconi di Milano. E' il co-fondatore di DIGITALE.co insieme ad altre attività online. La sua prima azienda, che ha fondato a soli 13 anni, è stata acquisita nel 2013. E' stato consulente per multinazionali e PMI in oltre 9 paesi.
Scopri di Più
Sponsorizzato
Shopify
Più di 7000 plugin
Ottimo centro assistenza
Cresce con il tuo negozio
Adatto ai principianti
8,6
Recensione
buono
Prova subito Shopify