Bypassare Il Geoblocking: Come Aggirare Le Fastidiose Restrizioni Nazionali

André Bartsch
Autore
Ultimo aggiornamento

Che sia in vacanza o durante un viaggio d'affari, non vogliamo trovarci da nessuna parte senza i nostri preziosi servizi di streaming. Per molte persone, Netflix, Disney+ e altri sono al centro di una serata intima davanti alla TV o al computer. Tuttavia, mentre sei all'estero, potresti vedere il messaggio "Questo contenuto non è disponibile nel tuo paese" invece del tuo programma preferito. Quindi cosa fare?

La buona notizia è che puoi fare qualcosa per queste restrizioni, note come geoblocking. In questo articolo, spiegheremo in cosa consiste il geoblocking e come puoi aggirare queste fastidiose restrizioni nazionali tramite VPN, server proxy e SmartDNS.

Cos'è il Geoblocking?

Il geoblocking è il processo di modifica o limitazione dei contenuti digitali in base alla posizione di un utente. Quando sei online, il tuo fornitore Internet ti assegna un indirizzo IP univoco. Sulla base di questo numero di identificazione specifico del paese, i server del sito che stai tentando di visitare saranno in grado di determinare la tua posizione approssimativa.

Messaggi come questi sono fastidiosi. Tuttavia, ci sono sistemi per evitarli.

Perché viene usato il Geoblocking?

Molto spesso, il geoblocking si verifica a causa delle restrizioni inerenti ai diritti di licenza. Ad esempio, quando Netflix o DAZN si assicurano diritti costosi per i successi di Hollywood, una serie molto amata o un evento sportivo in un determinato paese, possono mostrare quel materiale solo all'interno dei confini internazionali previsti dal contratto.

I negozi online utilizzano il geoblocking per aiutare gli acquirenti di diversi paesi a visualizzare le pagine nella loro lingua locale. Alcuni prezzi possono variare da paese a paese e potrebbero esserci differenze anche nei prodotti disponibili. Il blocco geografico viene inoltre utilizzato per impedire ai visitatori dall'estero di effettuare un acquisto se la spedizione non è disponibile nella loro località.

Per i paesi sotto regimi autoritari come la Cina o la Corea del Nord, il geoblocking aiuta a censurare i contenuti indesiderati. In Cina, ad esempio, Google, YouTube, Instagram e Facebook sono completamente bloccati da quello che è stato soprannominato il "Great Firewall".

Come bypassare il Geoblocking

Come accennato sopra, non sei impotente contro il geoblocking. Puoi superarlo efficacemente con l'aiuto di VPN, proxy e SmartDNS. Lo sforzo e il costo necessari dipendono interamente dal metodo scelto. Ecco una breve introduzione a tutti e tre.

1.

VPN

Una VPN (rete privata virtuale) ti consente di crittografare la tua connessione Internet, che è un modo semplice per proteggere i tuoi dati sensibili dagli hacker. Il processo prevede l'instradamento del traffico dati attraverso uno dei server della tua VPN che si trovano altrove.

Ciò che lo rende ingegnoso è che puoi scegliere liberamente la posizione del server. Di conseguenza, puoi ingannare i siti Web facendo loro pensare che ti trovi in un altro posto rispetto a quello in cui sei fisicamente. Inoltre, il tuo vero indirizzo IP non può più essere letto e né il tuo provider né nessun altro possono monitorare la tua attività online.

È facile aggirare il geoblocking con l'aiuto di una VPN. Scarica il software VPN del tuo provider, accedi e connettiti a un server nel paese che preferisci. Godere di contenuti che altrimenti verrebbero bloccati mentre si viaggia all'estero è davvero semplice.

Con una VPN come Surfshark, puoi cambiare la tua posizione virtuale in pochi clic.

Nella nostra recensione VPN di Digitale.co, abbiamo confrontato 22 dei migliori provider VPN. NordVPN ne è uscito vincitore, guadagnando punti per la sua velocità eccezionale, l'ottima app con varie funzionalità e l'elevata sicurezza. È anche abbastanza conveniente in termini economici.

Vincitore 2022
NordVPN Test
NordVPN
(588.103)
Più di 5400 server
60 paesi
No log
Fino a 6 dispositivi
Dati
illimitato
Dispositivi
6
Protocolli
5
Contratto
1 - 24 mesi
NordVPN 2 anni
2,89 €
prezzo mensile
Visita Sito Web »
Vincitore
4,7 / 5
molto buono

Pro e contro di una VPN

Connessioni veloci e sicure con protezione della privacy

Software VPN intuitivo con varie funzionalità

Possibilità di combinarle con Smart DNS grazie a fornitori come NordVPN

A pagamento, con poche eccezioni

Velocità internet leggermente diminuita

Non supportato da tutti i dispositivi abilitati a Internet

2.

Server Proxy

Un server proxy è un intermediario tra il tuo computer e il server che stai cercando di raggiungere. Tutte le richieste passano attraverso il server proxy, che, nel processo, trasferisce il suo IP al server di destinazione, proteggendo così il tuo indirizzo IP. Tuttavia, a differenza di una connessione VPN, quelle effettuate tramite un server proxy non sono crittografate.

Puoi superare il geoblocking connettendoti a un server proxy con una posizione adatta. Ad esempio, se vivi negli Stati Uniti e stai visitando la Germania, puoi utilizzare un server proxy americano per evitare qualsiasi restrizione sui contenuti.

Come impostare un server proxy

La configurazione di un server proxy nel tuo browser può essere eseguita piuttosto rapidamente. Innanzitutto, ottieni un elenco attuale di server proxy dal tuo motore di ricerca preferito e seleziona un server proxy per il paese di tua scelta.

Ecco come funziona in Chrome:

1. Scegli Impostazioni dal menu a tre punti in alto a destra e fai clic su Avanzate. Dal menu a discesa, scegli Sistema e fai clic su Apri le impostazioni proxy del tuo computer.

Impostazioni proxy in Google Chrome.

2. Nella nuova finestra, fai clic sul pulsante Configurazione accanto a Impostazioni proxy manuali e inserisci l'indirizzo del server proxy desiderato.

Impostazione manuale di una configurazione proxy.

3. Clicca su Salva per terminare la configurazione del server proxy.

In alternativa, puoi anche configurare un proxy di sistema centralmente nel tuo sistema operativo, che verrà poi utilizzato per tutto il tuo traffico dati.

Pro e contro di un server Proxy

Spesso disponibile gratuitamente

Non è richiesto alcun software aggiuntivo

Richiesta configurazione manuale

Spesso sovraccaricato, rendendo difficile lo streaming ininterrotto

Alcuni proxy trasmettono l'indirizzo IP reale, rendendo impossibile aggirare il geoblocking.

Deve essere cambiato frequentemente

A differenza delle VPN, non è criptato

3.

Smart DNS

DNS sta per "domain name service" (servizio nome di dominio) e converte i nomi di dominio (come Digitale.co) in indirizzi IP leggibili dalla macchina. A differenza delle VPN e dei server proxy, con gli Smart DNS quasi tutto il traffico passa esclusivamente attraverso il tuo computer, il che significa che non devi scendere a compromessi sulla velocità.

Lo Smart DNS è un servizio (solitamente a pagamento) che facilita l'utilizzo dell'indirizzo DNS di un server all'estero. Con un prefisso internazionale diverso, puoi accedere a pagine e contenuti altrimenti bloccati.

Ad esempio, se sei all'estero e desideri accedere alla tua versione locale di Netflix, verrà utilizzato l'indirizzo di un server DNS situato nel tuo paese di origine. In sostanza, Smart DNS si basa sullo stesso principio di VPN e server proxy: il server di destinazione viene ingannato facendogli credere di aver ricevuto una richiesta da una posizione particolare.

Configurare uno Smart DNS

Non avrai bisogno di alcun software speciale dal tuo provider Smart DNS per iniziare a utilizzare il servizio. Tutto quello che devi fare è inserire gli indirizzi DNS nelle impostazioni di rete. Ecco come funziona:

1. Se utilizzi Windows 11, fai clic sul pulsante Start di Windows, quindi vai su Impostazioni -> Rete e Internet e fai clic su Impostazioni di rete avanzate.

Rete e Internet nelle impostazioni di Windows: impostazioni di rete avanzate.

2. In Impostazioni correlate, fai clic su Altre opzioni della scheda di rete.

Seleziona la connessione di rete che vuoi cambiare

3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione di rete che desideri modificare e scegli Proprietà. Si aprirà una finestra pop-up.

Si aprirà una lista che mostra tutte le connessioni di rete

4. Fai doppio clic su Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4).

Scegli Protocollo Internet Versione 4 (TCP/IPv4).

Seleziona Usa i seguenti indirizzi del server DNS e inserisci gli indirizzi DNS che hai ricevuto dal tuo Smart DNS.

Immettere qui gli indirizzi del provider Smart DNS.

Clicca OK e riavvia il computer. Se tutto ha funzionato correttamente, d'ora in poi sarai in grado di bypassare il geoblocking.

Pro e contro di Smart DNS

La velocità di connessione non è compromessa

Compatibile con la maggior parte dei dispositivi finali

Solitamente offerto come servizio a pagamento

Non criptato e, di conseguenza, non sicuro

Sono accessibili solo i siti popolari all'interno di una determinata regione

È possibile accedere ad altre pagine bloccate solo inviando una richiesta al provider Smart DNS

Deve essere configurato manualmente, a seconda del provider

Confronto: quale metodo è il migliore?

Poiché i server proxy e gli Smart DNS non criptano il tuo traffico, le VPN sono decisamente all'avanguardia in termini di sicurezza e privacy. Le VPN prevalgono sui server proxy e Smart DNS anche per quanto riguarda la facilità d'uso, poiché devi solo scaricare il software facile da usare del tuo provider. Inoltre, i server proxy e gli Smart DNS devono essere configurati manualmente, ma comunque non è troppo impegnativo.

Il vantaggio dei server proxy è che puoi utilizzarne diversi contemporaneamente a costo zero. Tuttavia, questi server gratuiti non sono destinati allo streaming e, di conseguenza, sono spesso sovraccarichi. A parità di condizioni, a nostro avviso, una VPN è il metodo migliore per aggirare il geoblocking. La maggior parte delle VPN ha un costo, ma questo vale anche per gli Smart DNS. Poiché le tariffe sono comparabili, le VPN sono chiaramente una scelta migliore e più sicura.

Conclusioni

Come detto sopra, è relativamente facile aggirare il geoblocking durante lo streaming o lo shopping online. VPN, server proxy e Smart DNS sono tre metodi popolari tra cui scegliere, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi.

In generale, una VPN è il metodo migliore perché combina prestazioni e sicurezza. Le VPN sono a pagamento, ma il costo non è eccessivo. Inoltre, il software VPN è facile da usare, flessibile e include la crittografia dei dati per una protezione aggiuntiva.

Scopri i servizi più consigliati nel nostro confronto VPN completo di Digitale.co, in cui abbiamo valutato rigorosamente 22 provider VPN.

Domande Frequenti

Cos'è il geoblocking?
Il geoblocking, noto anche come geo-restrizioni, è progettato per garantire che i contenuti e i servizi siano limitati a regioni specifiche. Le richieste provenienti dall'esterno di queste vengono respinte senza eccezioni. Il geoblocking è generalmente utilizzato per motivi di licenza, ma i regimi totalitari lo utilizzano anche per isolare se stessi e le loro popolazioni dal resto del mondo.

Come può essere aggirato il geoblocking?
Esistono tre semplici sistemi per aggirare il geoblocking, nessuno dei quali richiede molto sforzo: server proxy, VPN e Smart DNS. Ognuno differisce in modo significativo in termini di costi, sicurezza, prestazioni e facilità d'uso. Una VPN è il metodo migliore perché combina alta sicurezza e buone prestazioni con un'interfaccia intuitiva.

È legale aggirare il geoblocking?
L'uso di VPN, Smart DNS e server proxy è legale, tuttavia aggirare il geoblocking è un'area grigia. Quasi sicuramente violerai i termini e condizioni del tuo provider di streaming o del tuo negozio online, ma non dovrai preoccuparti delle conseguenze legali. E sebbene, in linea di principio, il tuo account con determinati servizi di streaming possa essere bloccato, nella pratica questo non accade quasi mai.

Come ottengo un indirizzo IP per un paese specifico?
In sostanza, il processo è lo stesso per i servizi VPN, i server proxy e i server Smart DNS: seleziona semplicemente un server che si trova nel paese di tua scelta. Una volta connesso a quel server, ti verrà assegnato automaticamente un indirizzo IP per quel paese e potrai accedere a contenuti e servizi che altrimenti sarebbero bloccati.

Autore: André Bartsch
André Bartsch è un germanista e uno scrittore tecnico certificato. Ha lavorato nell'IT per 12 anni nelle aree del riconoscimento vocale e software per i processi aziendali. Dal 2020, si è messo in proprio come redattore e copywriter. La sua specializzazione è nei software, Internet e il marketing online.
Altre lingue:
Deutsch English