VPN

Usare una VPN Con Tor: Quando Ha Senso?

André Bartsch
Autore
Ultimo aggiornamento

Ci sono molti buoni motivi per navigare in Internet in modo anonimo. Nascondere la tua identità digitale può proteggere i tuoi dati sensibili dagli hacker e aiutarti a bypassare le fastidiose restrizioni geografiche su Netflix o altre piattaforme di streaming. L'anonimato online è ancora più importante se sei un blogger critico, o un informatore, che gestisce informazioni sensibili e teme per la sua vita e la sua incolumità fisica.

Le VPN e Tor sono due soluzioni molto note, che promettono un maggiore anonimato in rete. Ovviamente, viene naturale chiedersi se la combinazione di entrambi i metodi aumenti ancora di più la tua sicurezza. In questo articolo spiegheremo quando l'utilizzo di una VPN abbinata a Tor può essere vantaggioso, oltre a come farlo in modo efficace.

La Differenza Tra Le VPN e Tor

Sia le VPN che Tor sono metodi collaudati per proteggere i dati e aggirare alcune restrizioni online, come il geoblocking e la censura. Si tratta, tuttavia, di tecnologie diverse, con scopi distinti, che presentano vantaggi e svantaggi.

Ecco una breve introduzione a entrambe le soluzioni:

VPN — Nozioni Base

Con una rete privata virtuale (Virtual Private Network - VPN), tutto il traffico dati è crittografato. Quando ti connetti a un server VPN, ti viene assegnato un nuovo indirizzo IP che corrisponde alla posizione di quel server remoto. Agli occhi di terze parti, questo fa sembrare che tu sia nella stessa regione del server, essenzialmente dandoti un'identità diversa durante la navigazione in rete.

Grazie al software intuitivo per computer, smartphone e altri dispositivi, le VPN sono accessibili a tutti, anche ai principianti. Non è richiesta alcuna competenza tecnica per configurare una connessione VPN.

Con i client VPN, come quelli di NordVPN (mostrato sopra), puoi stabilire una connessione sicura in pochi secondi.

Le VPN hanno una varietà di usi. Tra i principali vantaggi troviamo:

Protezione durante la navigazione su WiFi pubblici
Che sia in un bar, in treno o a scuola, ogni volta che ti connetti a una rete Wi-Fi pubblica, sei esposto a dei rischi. Gli hacker possono facilmente rubare i tuoi dati e causare gravi danni. Con una VPN sarai più al sicuro, poiché tutto il tuo traffico Internet sarà crittografato.

Navigazione anonima
I provider di servizi Internet (ISP) monetizzano l'enorme quantità di dati che raccolgono dai loro utenti. Se vivi nell'UE, sei protetto dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) ma, in determinate situazioni, il tuo ISP sarà legalmente obbligato a condividere i tuoi dati con le agenzie governative. Se sei connesso a una VPN, il tuo ISP potrebbe riconoscere che stai utilizzando un servizio VPN, ma non sarà in grado di associarti alla tua attività online. Ciò significa che puoi navigare in modo anonimo sul web.

Aggiramento restrizioni geografiche
Qualsiasi sito web può tracciare il tuo indirizzo IP e determinare il paese in cui ti trovi. Poiché una VPN ti consente di utilizzare un IP straniero, la tua vera posizione non sarà rilevabile. Di conseguenza, puoi facilmente aggirare il geoblocking e accedere a siti web e contenuti in streaming che altrimenti non sarebbero disponibili per la tua regione.

Configurare una VPN è un gioco da ragazzi. Registrati semplicemente con un provider di tua scelta, scarica il suo client e connettiti al server che preferisci.

Ecco un esempio di come funziona con Proton VPN:

È particolarmente semplice creare una connessione VPN con servizi come ProtonVPN.

VPN Pro e Contro

Più veloci di Tor

Proteggono la tua attività online

Ti permettono di aggirare le restrizioni geografiche

Solitamente sono a pagamento

Alcuni provider VPN registrano i tuoi dati

Tor — Nozioni Base

Tor (abbreviazione di "the onion router") consente, come le VPN, di navigare in Internet in modo anonimo. Il suo nome particolare deriva dai molteplici livelli in cui crittografa i tuoi dati, simili agli strati di una cipolla.

Tor è un termine generico per l'intero programma che consiste di vari componenti. Il browser Tor è basato su Mozilla-Firefox ed è preconfigurato dal provider, quindi è particolarmente facile da usare con la rete di Tor, che consiste in migliaia di server Tor gestiti privatamente.

Una delle caratteristiche uniche di Tor è la sua capacità di accedere alla darknet, il nome dato a una parte di Internet a cui non è possibile accedere tramite il world wide web. La darknet contiene molti contenuti legali, ma viene spesso utilizzata in modo improprio per scopi criminali, come il traffico di droga o armi.

Puoi usare il World Wide Web normalmente con Tor. Tuttavia, ci sono alcune differenze, poiché alcuni siti e servizi bloccano gli utenti Tor per principio. Se usi Tor tramite una VPN (di cui parleremo di seguito), puoi aggirare queste restrizioni.

Come Proteggere I Tuoi Dati

Innanzitutto, il browser Tor scarica un elenco di server Tor disponibili. Usandoli, traccia un percorso casuale attraverso la rete di Tor. I dati vengono crittografati in ogni fase del processo fino a quando non vengono restituiti al computer, dove vengono decifrati.

Ciò significa che tutte le informazioni inviate durante questo processo sono protette, poiché ogni server (o passaggio) conosce solo l'indirizzo IP dell'ultimo server e del successivo, impedendo ad altri di tracciare da dove provengono e dove vanno i dati. La crittografia rende anche impossibile l'analisi dei dati.

Sul sito di Tor Project, puoi scaricare Tor Browser per Windows, macOS, Linux e Android nelle versioni a 32 o 64 bit. Al momento, il browser è disponibile in 36 lingue, con l'intenzione di aggiungerne altre.

Puoi scaricare facilmente il browser Tor da Internet.

Se hai un dispositivo IOS, Onion Browser è una buona opzione disponibile nell'App Store.

Puoi trovare maggiori informazioni su Tor e il suo browser nel nostro articolo sull'anonimato online.

Tor Pro e Contro

Gratis e senza pubblicità

Nasconde la tua identità meglio di una VPN

L'organizzazione decentralizzata rende estremamente difficile chiudere l'intera rete.

Lento e non adatto allo streaming video o alla condivisione di file

Legato al browser Tor e ad altre applicazioni Tor

Non anonimizza tutto il traffico online, solo la navigazione

Combinare Una VPN e Tor

Le VPN e Tor possono essere usati insieme in diversi modi. Di seguito alcuni dei metodi più comuni:

Tor via VPN

In questo scenario, noto come onion su VPN o Tor su VPN, tutti i dati vengono prima crittografati tramite VPN, poi inviati attraverso la rete di Tor.

Configurazione

1. Avvia il tuo client VPN e connettiti a un server remoto a tua scelta.

Suggerimento: per ottenere la migliore velocità di connessione possibile, scegli una posizione vicino a te.

Connessione VPN Surfshark ad un server remoto a New York.

2. Apri il browser Tor. Quando la rete Tor è pronta, puoi usare i servizi onion e la darknet.

Pagina principale del browser Tor.

Una volta stabilita la connessione, il tuo ISP non sarà più in grado di rilevare che stai utilizzando Tor. Inoltre, sia il tuo traffico che il comportamento di navigazione saranno invisibili. Tuttavia, questo metodo è sicuro solo se hai selezionato un provider VPN affidabile. Il nostro confronto VPN su Digitale.co può aiutarti a prendere una decisione informata.

NordVPN, il servizio con le migliori prestazioni del nostro elenco, offre una speciale funzione onion over VPN, che ti consente di combinare rapidamente e facilmente la connessione VPN e la rete di Tor. Aderisce ad una rigorosa politica di non registrazione ed è conforme a standard di sicurezza elevati.

VPN via Tor

Nello scenario VPN via Tor, viene creato un tunnel VPN attraverso la rete di Tor. Questo metodo è molto più difficile da configurare rispetto a Tor via VPN ed è supportato solo da pochi provider VPN.

Ecco come funziona: il servizio VPN crittografa i tuoi dati e li invia alla rete di Tor. Dopo il routing onion, il tuo server VPN riceve nuovamente i dati dal nodo di uscita (cioè l'ultimo collegamento nella catena di Tor), li decrittografa e li invia al server di destinazione.

Configurazione

La configurazione di questo metodo varia da provider a provider. Tratteremo i passaggi utilizzando bolehvpn, un provider VPN malese che supporta la VPN via Tor in un modo abbastanza semplice.

1. Avvia il browser Tor, quindi il client bolehvpn.

Dashboard del client Bolehvpn

2. Clicca su Impostazioni Proxy

Impostazioni proxy nel client bolehvpn.

3. Clicca su Socks dal menu Seleziona tipo di protocollo. Inserisci 127.0.0.1 nel campo Indirizzo Proxy e 9150 nel campo Porta Proxy. Infine, cicca sul pulsante SALVA IMPOSTAZIONI DEL PROXY per salvare le tue scelte.

Impostazioni Proxy per VPN via Tor.

4. Avvia Tor. Dopo esserti connesso alla rete di Tor, vai alla scheda Dashboard nel client bolehvpn. Alla voce Connettiti usando, c'è un menu a discesa. Seleziona FullyRouted-TCP o xCloakRouted-TCP tra le opzioni mostrate.

5. Clicca sul pulsante verde Connetti per stabilire la tua connessione VPN via Tor.

Una connessione VPN via Tor è stata creata con bolehvpn.

Il provider fa notare che le velocità per tali connessioni sono piuttosto lente. Se stai cercando un'alternativa a bolevpn, vale la pena dare un'occhiata ad AirVPN.

Confronto — Qual è Il Metodo Migliore?

Entrambi i metodi migliorano la tua sicurezza online, con poca differenza in termini di velocità di connessione. In definitiva, sta a te decidere a chi affidare il tuo vero indirizzo IP: alla tua VPN (Tor via VPN) o al tuo ISP (VPN via Tor).

Noi di Digitale.co consigliamo Tor via VPN, poiché funziona con qualsiasi provider VPN ed è molto semplice da usare. In questo scenario, il tuo ISP non sarà in grado di rilevare che stai utilizzando Tor e il nodo di uscita della rete di Tor è crittografato, offrendo così una protezione aggiuntiva.

VPN e Tor — Un'Accoppiata Perfetta?

Sia le VPN che Tor sono potenti strumenti per migliorare la tua sicurezza online. Combinandoli insieme, i tuoi dati ottengono una protezione ancora maggiore. Tuttavia, questo livello aggiuntivo di difesa digitale va a scapito della velocità di connessione, eliminando potenzialmente il piacere dello streaming, della condivisione di file e persino del download.

Se sei già un utente Tor, trascorri molto tempo sulla darknet e non ti interessa la larghezza di banda, potresti prendere in considerazione la protezione aggiuntiva offerta da un provider VPN valido e affidabile. Ciò assicurerà che tutto il tuo traffico Internet, e non solo il tuo comportamento di navigazione, sia protetto.

Per chi è particolarmente esposto a rischi, ad esempio un critico di un regime, un attivista per i diritti umani, un blogger, un informatore o un giornalista, allora è altamente raccomandato combinare una VPN con Tor. Questo vale anche per i paesi in cui l'uso di Tor è proibito, come la Turchia o la Cina.

Ma se questo non è il tuo caso e usi Internet solo per scopi "normali", una VPN affidabile sarà in genere più che sufficiente. Nella nostra recensione dettagliata VPN su Digitale.co, abbiamo confrontato 22 dei servizi più popolari. NordVPN ne è uscita vincitrice, grazie alle sue velocità incredibilmente elevate, agli alti standard di sicurezza e ad un'app ricca di tante fantastiche funzionalità.

Vincitore 2022
NordVPN Test
NordVPN
(654.157)
Oltre 5400 server, 60 paesi
No log
Piano da 2 anni economico
Fino a 6 dispositivi
Prestazioni eccellenti
NordVPN combina velocità, facilità d'uso e funzionalità in un pacchetto complessivo molto coerente e conveniente.
Dati
illimitato
Dispositivi
6
Protocolli
5
Contratto
1 - 24 mesi
NordVPN 2 anni
3,49 €
prezzo mensile
Visita Sito Web »
Risultato
4,7 / 5
molto buono

Conclusioni

Se sei particolarmente attento alla sicurezza, combinare la rete di Tor con una connessione VPN può fornire una protezione ancora maggiore da hacker e altri occhi indiscreti. Consigliamo Tor via VPN, che funziona con qualsiasi provider VPN. Il nostro confronto dettagliato VPN su Digitale.co può aiutarti a scegliere il servizio più adatto alle tue esigenze.

È importante essere consapevoli degli svantaggi inerenti all'utilizzo di VPN e Tor insieme; la tua velocità di connessione ne risentirà, inoltre anche la migliore soluzione di sicurezza presenta delle vulnerabilità. Ad esempio, il servizio VPN a cui ti sei abbonato potrebbe abusare dei tuoi dati o essere vittima di hacking.

È improbabile che venga mai sviluppato un sistema perfetto di sicurezza digitale. Per questo motivo, è essenziale esercitare sempre un sano grado di cautela online. Per saperne di più su altri utili strumenti di sicurezza IT che aiutano a ridurre i rischi, puoi consultare le nostre guide su Digitale.co.

Autore: André Bartsch
André Bartsch è un germanista e uno scrittore tecnico certificato. Ha lavorato nell'IT per 12 anni nelle aree del riconoscimento vocale e software per i processi aziendali. Dal 2020, si è messo in proprio come redattore e copywriter. La sua specializzazione è nei software, Internet e il marketing online.
Altre lingue:
Deutsch English Français