Anonimato in rete: Tor e Tor Browser

"Usate Tor", ha suggerito una volta Edward Snowden su Twitter ai dipendenti dell'FBI come metodo per nascondere le loro conversazioni private al loro datore di lavoro. Snowden sa senz'altro di cosa parla: l'informatore è in esilio da anni per aver divulgato le pratiche di sorveglianza dei servizi segreti americani. Un personaggio decisamente controverso: gli attivisti della protezione dei dati chiedono che gli venga assegnato il Nobel per la pace per le sue rivelazioni, i suoi oppositori vorrebbero addirittura la pena di morte.

Per giornalisti o oppositori che operano in regimi autoritari, usare Tor per criptare le proprie comunicazioni può fare la differenza tra la vita e la morte. Ma avere almeno un'infarinatura sulle diverse possibilità di navigazione sul web in modo anonimo è auspicabile anche per chiunque abbia semplicemente a cuore la privacy e la protezione dei propri dati. E in fatto di anonimato, Tor è pressoché imbattibile.

Che cos'è Tor?

Tor, abbreviazione di "The Onion Router", è stato originariamente sviluppato per la Marina degli Stati Uniti per mantenere segrete le sue comunicazioni. È un programma che rende anonime le comunicazioni su Internet instradando il traffico attraverso una rete di nodi chiamata Tor Relays.

Immagina di voler inviare una lettera a qualcuno. Scrivi il messaggio e l'indirizzo sulla busta, ma invece di imbucarla direttamente nella posta la metti in una cassetta portadocumenti con lucchetto, di cui solo una persona ha la chiave. Poi metti questa cassetta in contenitore più grande, per il quale un'altra persona ha l'unica chiave. Ripeti questa procedura più volte. La tua lettera e il messaggio al suo interno sono ora protetti da diversi strati di crittografia asimmetrica - come gli strati di una cipolla.

Questo è più o meno il modo in cui Tor protegge le tue comunicazioni in rete.

Tor vs. Tor Network vs. Tor Browser?

Il termine "Tor" è usato per diversi componenti dello stesso sistema, il che può causare confusione. In realtà è abbastanza semplice:

Tor è il nome del programma stesso.

Tor Network descrive la rete di Tor relays gestiti da volontari in tutto il mondo.

Tor Browser è fondamentalmente una versione preconfigurata di Mozilla Firefox, pensata per garantire la massima privacy.

Il Browser è il componente Tor più conosciuto, e di solito è quello che si intende quando si parla di Tor.

Differenze tra Tor e VPN

Tor non è l'unico modo per mantenere anonimo il tuo traffico in rete: forse starai già pensando a un altro acronimo di tre lettere, VPN (Virtual Private Network).

Una VPN reindirizza il tuo traffico su server di terze parti criptati, proteggendo la tua privacy. A differenza di Tor, che opera su una rete di grandi dimensioni e cripta il traffico attraverso più livelli, una VPN è una singola azienda di cui ci si deve fidare nell'affidarvi i propri dati.

Essendoci svariati provider di VPN, è difficile confrontare direttamente i due metodi di anonimizzazione. Tuttavia, ci sono alcune differenze generali da considerare nel momento in cui si sceglie tra questi due approcci.

Pro e Contro di Tor:

gratuito e senza pubblicità

quasi impossibile da chiudere, in quanto è gestito da una vasta rete di volontari

cripta efficacemente il tuo indirizzo IP, nascondendolo ai siti che visiti

basato su Firefox e facile da usare

più lento delle VPN a causa della sua struttura a più livelli

rilevati punti deboli nella crittografia (ad es. al nodo di uscita)

il suo solo uso potrebbe insospettire regimi autoritari

sei completamente dipendente sul Tor Browser per tutte le tue attività in rete

Pro e Contro delle VPN:

più veloci di Tor

crittografia efficiente

non dipendono dal browser

per lo più a pagamento o finanziate dalla pubblicità

i provider di VPN possono memorizzare i log e condividerli con le agenzie governative, ad esempio

ogni provider di VPN è diverso, e a differenza di Tor ci si deve fidare di una singola azienda

Tor o VPN?

I provider di VPN sono tutti diversi tra loro ed è difficile esprimere un giudizio generale. Ci sono però delle tendenze:

Per le comunicazioni più sensibili - ad esempio per giornalisti, informatori o critici di regime - Tor può offrire il vantaggio decisivo. Se invece cerchi una protezione generale dei dati di navigazione, una VPN è di solito sufficiente. Tuttavia, bisogna sapere esattamente a che azienda ci stiamo affidando. In questo articolo abbiamo testato svariati provider di VPN per aiutarti nella scelta.

Naturalmente, è anche possibile combinare Tor e VPN. Questa combinazione può massimizzare la sicurezza, ma presenta alcune criticità.

Altri browser che offrono massima sicurezza

Tor non è l'unico browser che si impegna a garantire la privacy e la sicurezza degli utenti. Nessuno dei competitor ha la vasta rete "Onion-Routing" di Tor, ma vale la pena di dare un'occhiata al nostro confronto tra i diversi browser incentrati sulla privacy.

Come si usa Tor Browser?

Se hai deciso di proteggere il tuo traffico in rete con Tor Browser, puoi scaricarlo dal sito web Tor Project. È disponibile per Windows, MacOS e GNU/Linux in 25 lingue.

1. Scegli una cartella di destinazione in cui memorizzare i file Tor e installa il programma con la normale procedura.

2. Apri il programma appena installato. Se desideri configurare ulteriori impostazioni, ad esempio perché usi Tor con un server proxy, clicca su "Configura". Nella maggior parte dei casi, però, basta cliccare su "Connetti" e avrai subito accesso alla rete Tor.

3. All'avvio di Tor, bisogna aspettare qualche istante prima che il browser si connetta alla rete. La prima volta che lo si usa può anche volerci qualche minuto. Una volta stabilita la connessione, il browser si apre rapidamente.

4. Sei online con Tor. Dato che il browser è basato su Mozilla Firefox, è relativamente facile da usare.

5. Nelle impostazioni di sicurezza puoi personalizzare l'equilibrio tra protezione dei dati e funzionalità. Tor Browser è impostato di default sul più basso dei tre livelli di sicurezza (che fornisce comunque un elevato livello di protezione rispetto ai browser tradizionali). Livelli più alti riguardano ad esempio i media JavaScript e HTML5.

Conclusione: Tor, molto più di un browser

Tor è allo stesso tempo un programma, una rete e un browser. Ma Tor è ben più della somma delle sue parti: il suo vero vantaggio sta nella protezione dei dati e del traffico degli utenti.

Tor è un metodo efficace per navigare anonimamente - anche se non necessariamente il più pratico, come ha dimostrato il confronto con le VPN. Ci sono quindi altri modi per essere anonimi sul web.

In conclusione, l'invito di Edward Snowden a usare Tor ha un valido fondamento, soprattutto per chi ha bisogno di comunicare informazioni particolarmente sensibili.

Autore Angelo Sorbello
Angelo Sorbello, si è laureato in Economia e Management presso l'Università Bocconi di Milano. E' il co-fondatore di DIGITALE.co insieme ad altre attività online. La sua prima azienda, che ha fondato a soli 13 anni, è stata acquisita nel 2013. E' stato consulente per multinazionali e PMI in oltre 9 paesi.
Altre lingue:
Deutsch English