AdBlocker - Come Proteggersi dalle Pubblicità Invadenti

Come sarebbe il mondo senza la pubblicità? "Migliore", pensano in molti al momento. Non sorprende, quindi, che gli strumenti per evitare fastidiosi annunci siano più popolari che mai.

Immagina di avere una televisione che salti automaticamente la pubblicità, o una cassetta postale che faccia scomparire i volantini pubblicitari. Gli AdBlocker rendono tutto questo possibile in rete: queste estensioni del browser impediscono che la pubblicità raggiunga i consumatori come te.

Perchè un AdBlocker?

La maggior parte degli utenti acquista un AdBlocker per convenienza: la pubblicità è semplicemente fastidiosa, e i vantaggi di navigare senza annunci promozionali sono evidenti. Ma gli Adblocker hanno molti altri vantaggi per la tua sicurezza in rete.

Gli Adblocker sono utili perché:

proteggono dal "malvertising", che a tua insaputa installa software dannosi sui tuoi dispositivi tramite annunci e banner pubblicitari

rendono i siti web più navigabili e veloci, eliminando le informazioni che distraggono l'attenzione dell'utente

fanno risparmiare volume di dati, che può essere un vantaggio soprattutto per la navigazione da mobile

proteggono i tuoi dati - ad esempio, riducendo i cookie HTTP o impedendo il tracciamento sul web (anche se solo in misura limitata)

impediscono che siti web che preferiresti non sostenere generino introiti pubblicitari dalla tua visita

Ci sono degli svantaggi negli AdBlocker?

Sembra che gli AdBlocker siano essenziali per una navigazione confortevole. In realtà, ci sono anche utenti più critici che mettono in guardia su alcuni aspetti di questi programmi. I problemi sono sia di carattere pratico che morale - perché gli AdBlocker potrebbero essere responsabili del fatto che un giorno i tuoi siti preferiti non esisteranno più.

Gli svantaggi degli AdBlocker sono:

sottraggono ai siti web preziose fonti di reddito e li danneggiano finanziariamente

non solo non sono sufficienti a proteggere i tuoi dati, ma possono anche rintracciarli e rivenderli (ad esempio quelli sul tuo comportamento di navigazione)

possono limitare la funzionalità dei siti web e bloccare più delle sole pubblicità

a volte si finanziano da soli attraverso la pubblicità e possono permettere annunci "discreti"

Conclusione: come cliente e consumatore ci sono molti buoni motivi per utilizzare un AdBlocker. Tuttavia, bisogna essere consapevoli delle conseguenze per i siti che visiti e dei possibili pericoli.

La reazione dei siti web

Molti siti web, soprattutto quelli di notizie, ora richiedono ai visitatori di disattivare il loro AdBlocker per accedere ai contenuti. Gli utenti possono aggiungere un'eccezione una tantum o consentire in modo permanente la pubblicità su determinati domini per visualizzare il contenuto della pagina.

Ma non tutti gli AdBlocker sono uguali. A seconda delle tue esigenze, puoi scegliere tra una serie di programmi.

Qual è il migliore AdBlocker?

Gli utenti hanno a disposizione una vasta gamma di AdBlocker tra cui scegliere. La maggior parte di questi programmi è gratuita e compatibile con tutti i comuni browser internet, ma ci sono comunque piccole differenze da un'estensione all'altra. Ecco una piccola selezione degli AdBlocker più popolari:

1.

AdBlock

Più di 60 milioni di utenti utilizzano AdBlock. Con vari filtri, questa estensione del browser blocca gli annunci online e la pubblicità video e si possono aggiungere facilmente delle eccezioni. Originariamente sviluppato per Google Chrome, AdBlock è ora disponibile anche per Safari, Microsoft Edge, Firefox e Opera.

2.

AdBlock Plus

Il nome suona simile, ma AdBlock Plus non ha nulla a che fare con Adblock ed è stato creato da un team di sviluppatori completamente diverso. AdBlock Plus è open source e quindi liberamente modificabile a seconda delle proprie esigenze, e dispone di molti filtri personalizzati.

3.

uBlock Origin

Anche uBlock Origins è open source e permette la libera configurazione dei filtri anti-ad. Le singole pagine possono essere facilmente rimosse dalla lista nera con un solo clic, e il programma è noto per la sua agilità.

4.

Ghostery

Ghostery non è un AdBlocker nel senso classico del termine, ma uno strumento per la protezione dei dati con funzionalità AdBlock. Il programma blocca i web tracker e gli strumenti di analisi che raccolgono i dati degli utenti e dispone anche di impostazioni per bloccare la pubblicità.

5.

Privacy Badger

Anche Privacy Badger dà molta importanza alla protezione dei dati. Il programma non si basa solo su liste di filtri come i normali AdBlocker, ma impara costantemente in base al tuo comportamento online e blocca efficacemente i tracker e gli annunci che spiano i tuoi dati.

6.

Mobile AdBlocker

Ci sono anche molte soluzioni per la navigazione su smartphone. Firefox Focus, AdLock, 1Blocker o Brave Browser, per esempio, rendono la navigazione mobile più libera dalle pubblicità.

Come si installa un AdBlocker?

L'installazione della maggior parte degli AdBlocker funziona come l'installazione di qualsiasi estensione per browser ed è quindi molto semplice. Utilizzando uBlock Origin come esempio, spieghiamo come funziona:

Sul sito ufficiale di uBlock Origin puoi vedere quali browser sono supportati dall'estensione.

Clicca su "Add uBlock" per essere reindirizzato al webstore del tuo browser.

Ora uBlock è stato aggiunto al tuo browser, e sei protetto da fastidiosi annunci pubblicitari mentre navighi. Se desideri aggiungere un'eccezione, basta cliccare sul grande pulsante blu.

L'interfaccia dell'estensione consente inoltre di gestire la whitelist, dove puoi inserire siti su cui vuoi disattivare l'AdBlocker, rivedere e modificare i filtri ed effettuare altre personalizzazioni.

Non c'è dubbio: gli AdBlocker rendono più piacevole la navigazione e risparmiano molta frustrazione in rete. Puoi scegliere tra una varietà di programmi e decidere quale AdBlocker è più adatto a te in base alle tue priorità - velocità, facilità d'uso, privacy e altro ancora.

Tuttavia, dovresti considerare la possibilità di rimuovere i siti che stimi e vuoi sostenere dalla lista nera. In questo modo, avrai i vantaggi di una navigazione (quasi sempre) libera dalle pubblicità e continuerai a sostenere i siti web di cui ti fidi.

Autore Angelo Sorbello
Angelo Sorbello, si è laureato in Economia e Management presso l'Università Bocconi di Milano. E' il co-fondatore di DIGITALE.co insieme ad altre attività online. La sua prima azienda, che ha fondato a soli 13 anni, è stata acquisita nel 2013. E' stato consulente per multinazionali e PMI in oltre 9 paesi.
Altre lingue:
Deutsch English