Privacy

App Messaggistica Sicure: le 5 migliori alternative a WhatsApp

Julia P. Manzau
Autore
Ultimo aggiornamento

Le app di messaggistica sono fantastiche, sia per condividere foto con amici o familiari in tutto il mondo, sia per fare progetti o rimanere in contatto con i colleghi di lavoro. Una delle più popolari di questi, WhatsApp, ha superato i due miliardi di utenti nel febbraio 2020.

Nonostante tutta la sua popolarità, WhatsApp non è esente da difetti. La controversia più grande è da ricondurre a un recente aggiornamento, che ha visto l'introduzione di nuove linee guida sulla privacy che gli utenti devono accettare. Queste consentono all'azienda di condividere i tuoi messaggi con Facebook, che, a sua volta, promette di proteggerli, insieme ad immagini e video, da occhi indiscreti. Sfortunatamente, non viene fatta alcuna menzione di altre informazioni che verranno valutate, inclusi dispositivi, connessioni, utilizzo, protocolli e posizione.

Alla ricerca di alternative

Dato quanto sopra, non dovrebbe sorprendere che molti utenti di WhatsApp abbiano iniziato a cercare servizi alternativi. Abbiamo selezionato cinque dei più popolari, esaminandoli più da vicino per te. Questi offrono la maggior parte delle stesse funzionalità di WhatsApp, fornendo alcuni extra e approcci diversi alla sicurezza e alla privacy dei dati.

Cosa significa 'Sicuro'?

Quando si tratta di messaggeri, determinare se sono "sicuri" o meno è spesso difficile. Le app affidabili offrono agli utenti funzionalità che proteggono la loro privacy in background, e raramente si conoscono o si vedono. Gli standard minimi includono:

Crittografia end-to-end: quasi tutte le app di messaggistica più famose si pubblicizzano fornendo agli utenti la "crittografia end-to-end" (E2E). Ciò garantisce che nulla di ciò che invii o ricevi possa essere visto da terzi. Tutti i dati vengono crittografati prima di essere inviati ad un destinatario, dopodiché sono decrittografati per visualizzare ciò che hai inviato. Alcune app offrono l'E2E ma non lo attivano per impostazione predefinita, richiedendo agli utenti di attivarlo nelle impostazioni.

Codice open-source: quei fornitori che utilizzano codice open source godono di maggiore fiducia. Questo perché gli specialisti possono verificare in qualsiasi momento come funziona esattamente il servizio, cosa viene eseguito in background e persino evidenziare le aree di miglioramento. Ciò è in contrasto con la maggior parte dei software proprietari, il cui codice rimane riservato. Con tali app, in pratica nessuno sa come funzionano su uno smartphone o un dispositivo mobile.

Nessuna raccolta dati: la crittografia non significa nulla se i metadati dell'utente vengono raccolti e venduti. Tali metadati includono informazioni sui tuoi contatti, sessioni di comunicazione, dispositivi, indirizzi IP e molto altro.

Eliminazione e distruzione automatica dei messaggi: molte app di messaggistica consentono agli utenti di impostare una data di scadenza automatica per i messaggi. Ciò significa che le informazioni verranno eliminate ad un'ora specifica dopo l'invio. Ma non tutte le cancellazioni sono uguali. Per noi, solo i messaggi che non possono essere ricostruiti con strumenti speciali contano come veramente cancellati. Alcuni servizi offrono una funzione di distruzione che elimina completamente testi, immagini, video e messaggi vocali inviati.

Signal

Consigliato da Edward Snowden e numerosi esperti di sicurezza/privacy dei dati, Signal è considerato uno dei migliori servizi di messaggistica sul mercato al momento, offrendo tutto ciò che ci si aspetta da una moderna app per messaggi.

Signal è stato sviluppato nel 2018 dalla Signal Foundation come app open source ed è finanziato principalmente tramite donazioni. Il numero ufficiale di utenti non è stato rilasciato fino ad oggi, tuttavia, durante un'intervista con The Verge, i rappresentanti hanno confermato che a gennaio 2021 oltre 40 milioni di persone utilizzavano il servizio.

Signal è la scelta di messaggistica di Edward Snowden.

Sicurezza di Signal

La sicurezza è la massima priorità di Signal. I messaggi vengono inviati con E2E e anche gli adesivi sono codificati. Inoltre, puoi anche impostare una password per proteggere i tuoi messaggi in caso di smarrimento del telefono.

A differenza di numerose altre app di messaggistica, Signal salva solo i metadati necessari per il corretto funzionamento dell'app, come numeri di telefono, chiavi casuali e informazioni sul profilo.

Se conosci WhatsApp, abituarti a Signal non richiederà molto tempo.

Caratteristiche

Signal può fare tutto ciò che fa WhatsApp, tranne pubblicare storie o completare backup cloud automatici. Invece, puoi reagire ai singoli messaggi con emoji, oscurare automaticamente i volti sulle immagini e impostare l'eliminazione dei messaggi dopo un periodo specificato. Con un unico account, il servizio può essere utilizzato su un dispositivo mobile e fino a cinque desktop.

Ogni volta che cambi numero di telefono, le cose con Signal diventano un po' più complicate. Non tutti i tuoi contatti vengono notificati automaticamente e dovrai essere aggiunto di nuovo manualmente ai tuoi gruppi.

Rischi

Sembra troppo bello per essere vero, ma non ci sono davvero troppi rischi per la sicurezza quando si utilizza Signal. Il servizio non raccoglie alcun dato, poiché la fondazione dietro l'app di messaggistica non ha bisogno di generare profitti.

Crittografia end-to-end.

Protezione dei messaggi con password.

Non raccoglie i dati degli utenti.

Nessun aggiornamento automatico dopo aver cambiato numero di telefono.

Telegram

Telegram è stato creato dai fratelli russi Nikolai e Pavel Durov e lanciato nel 2013 come software open source. Nikolai e Pavel avevano precedentemente fondato il social network russo, VK (in precedenza, VKontakte). La loro ultima impresa senza scopo di lucro cerca di fornire il massimo anonimato e privacy. Secondo le versioni ufficiali, il team principale di sviluppatori (circa 15 persone) ha attualmente sede a Dubai.

A seguito della nuova politica sulla privacy di WhatsApp, Telegram ha goduto di un boom di popolarità, contando circa 500 milioni di persone all'interno della sua base di utenti.

Telegram è divertente da usare ed offre molte opzioni.

Sicurezza

Telegram è stato vietato in Russia dal 2018, da quando gli sviluppatori dell'app si sono rifiutati di fornire al governo russo i suoi codici di crittografia. Molti lo hanno preso come prova dell'impegno di Telegram per la privacy dei suoi utenti. Tuttavia, la funzione E2E deve essere attivata manualmente nelle impostazioni.

Come con Signal, puoi proteggere con password i tuoi messaggi, il che è molto utile in caso di smarrimento dello smartphone. Viene offerta anche l'autenticazione a due fattori, utilizzando un codice SMS e una password.

Un altro vantaggio dell'utilizzo di Telegram è che non è necessario inserire il proprio numero di telefono reale.

Caratteristiche

Se utilizzi Telegram, non dovrai rinunciare a nessuna delle funzionalità a cui sei abituato con WhatsApp. I gruppi di Telegram possono ospitare fino a 200.000 membri e non ci sono limiti di abbonamento. Come con app per messaggi, Telegram offre l'eliminazione automatica, non solo per i messaggi, ma anche per il tuo account e tutti i media associati, se non viene utilizzato per un determinato periodo di tempo. Il servizio può essere utilizzato anche contemporaneamente su più dispositivi.

Rischi

Come accennato in precedenza, l'E2E deve essere attivato manualmente, altrimenti verrà crittografata solo la tua comunicazione con il server di Telegram. Telegram lo giustifica affermando che, se attivato automaticamente, non sarebbe possibile ripristinare i messaggi in caso di smarrimento di un dispositivo. Anche se questo potrebbe essere conveniente, non è eccezionale dal punto di vista della sicurezza.

Siamo anche scettici sul protocollo MTProto di Telegram. Invece di utilizzare un protocollo consolidato come Signal, l'azienda ha sviluppato il proprio, che è stato meno testato e non è dunque consolidato.

Crittografia end-to-end.

Protezione messaggi con password.

Autenticazione a due fattori.

Possibile creare gruppi fino a 200.000 membri.

Permette l'invio di file grandi.

La crittografia end-to-end deve essere attivata manualmente.

Usa il suo protocollo MTProto invece di uno più consolidato.

Threema

A differenza della maggior parte degli altri servizi in questo elenco, Threema non è gratuito. In cambio, l'app svizzera promette ai suoi utenti l'avanguardia in termini di sicurezza. A differenza di WhatsApp, il software open source soddisfa tutti i requisiti di protezione dei dati obbligatoria per legge.

L'app è stata sviluppata nel 2012 da Manuel Kasper. Secondo la società, Threema GmbH, tutti i suoi server sono ospitati in Svizzera. Per quanto riguarda la base di utenti, Threema è una delle alternative a WhatsApp più piccole, contando solo circa 9 milioni di utenti alla fine del 2020.

Threema è simile a WhatsApp, ma non è gratuito.

Sicurezza

L'E2E è abilitato per impostazione predefinita. Oltre a ciò, è possibile comunicare in completo anonimato. A tutti gli utenti viene assegnato un ID generato casualmente che è visibile agli altri; se vuoi personalizzare la tua esperienza, puoi aggiungere il tuo vero nome, ma è facoltativo. Allo stesso modo, Threema confronta solo i numeri di telefono e gli indirizzi e-mail nel telefono su richiesta, per trovare altri utenti registrati.

Il servizio non memorizza nemmeno i dati in modo permanente. Al contrario, i gruppi e i contatti vengono archiviati sui singoli telefoni, non sui server dell'app. Dopo la consegna, tutti i messaggi vengono eliminati, senza lasciare tracce. Vengono salvati solo i metadati necessari per il corretto funzionamento dell'app.

Caratteristiche

La comunicazione con Threema funziona in modo simile a WhatsApp, offrendo essenzialmente le stesse funzionalità. Dopo il suo aggiornamento più recente, sono state introdotte una serie di nuove caratteristiche. Una di queste è la capacità di filtrare le chat per parole chiave. L'invio dei media è stato semplificato e integrato con una comoda funzione di ricerca.

A parte questo, puoi accedere al tuo account dal tuo smartphone o desktop. Secondo le recenti dichiarazioni dello sviluppatore, stanno attualmente lavorando ad una soluzione multi-dispositivo.

Il servizio è interessante anche per le aziende grazie al Threema Work Messenger dedicato.

Rischi

Non siamo a conoscenza di alcun rischio associato a Threema. Lo sviluppatore apprezza molto la sicurezza, sottoponendo regolarmente il proprio software a controlli esterni. Nel complesso, Threema offre il massimo anonimato, crittografando in modo sicuro tutti i dati degli utenti. Questo perché l'azienda vende un'app, non i tuoi dati.

Crittografia end-to-end.

Non conserva alcun dato.

Salva una quantità minima di metadati.

Nessuna versione gratuita.

Wire

Nello scontro tra i titani della messaggistica, Wire rimane sullo sfondo. Come Threema, l'app, lanciata nel 2014, è svizzera ed è un prodotto di Wire Swiss. A metà del 2019, la holding della società, Wire Group Holding Inc, si è trasferita dal Lussemburgo negli Stati Uniti.

Wire non ha rilasciato alcun numero ufficiale di abbonati, ma le stime vanno da 500.000 a 5 milioni. Tuttavia, i singoli utenti non sono il gruppo target di Wire, poiché esso si rivolge principalmente ad aziende e organizzazioni, offrendo un potente piano Pro, che supporta sia le conferenze telefoniche che le videoconferenze. Per le aziende più grandi, c'è anche Wire Enterprise, che fornisce un cloud di dati ed un marchio individuale. L'aspetto più interessante di Wire è che, a differenza di altre app di messaggistica, può essere utilizzato senza smartphone.

La versione Pro di Wire si rivolge ai clienti aziendali.

Sicurezza

Wire si vanta di essere elegante come WhatsApp ed offrire la sicurezza di Signal. Tutte le comunicazioni sono crittografate con E2E e il programma stesso è open source. Wire si è sottoposta a due controlli indipendenti, completando l'ultimo nel 2017.

Non è possibile utilizzare Wire in modo completamente anonimo, poiché dovrai registrarti con un indirizzo email. Al momento della registrazione, puoi decidere se i tuoi contatti esistenti devono essere controllati per trovare altri utenti. Se accetti, la società garantisce che tutti i dati saranno resi anonimi e non collegati. Wire raccoglie solo la quantità di metadati necessaria per il corretto funzionamento del software. Questi vengono salvati in chiaro sui server di Wire, contraddicendo l'enfasi di Wire sulla sicurezza dei dati.

Caratteristiche

La versione privata di Wire è facile da usare e si comporta in modo simile a WhatsApp. Ciò include chat, chiamate, trasferimenti di dati, nonché conferenze audio e video. Oltre a ciò, i messaggi si cancellano automaticamente e il servizio può essere utilizzato su un massimo di otto dispositivi diversi. La versione Pro impressiona con funzionalità aggiuntive, come un'area ospiti per i partner, nonché video e teleconferenze.

Rischi

Il salvataggio in chiaro dei metadati sensibili, che mostra chi comunica con chi e a che ora, sminuisce decisamente la nostra valutazione sulla sicurezza del provider. Inoltre, non è chiaro cosa significhi il trasferimento della società madre negli Stati Uniti per gli utenti europei più sensibili ai dati.

Crittografia end-to-end.

Conserva pochissimi dati

I metadati sono salvati in chiaro.

Bisogna pagare per usare tutte le funzionalità.

Viber

Chiunque effettui il passaggio da WhatsApp a Viber si sta dirigendo dalla padella alla brace, almeno per quanto riguarda la privacy. Il più forte concorrente di WhatsApp è stato originariamente concepito come un'app per effettuare chiamate su Internet, per poi svilupparsi rapidamente in un'app di messaggistica completamente funzionale.

All'inizio del 2014, Viber è stata rilevata dal gigante giapponese della vendita al dettaglio online, Rakuten. Oggi, secondo le statistiche ufficiali dell'azienda, più di un miliardo di persone utilizza il servizio, principalmente in Asia.

Sicurezza

Viber soddisfa i requisiti minimi, applicando l'E2E per tutte le comunicazioni tra mittenti e destinatari, dotando tutti i messaggi nelle chat segrete di un conto alla rovescia per l'autodistruzione. Sfortunatamente, le buone notizie per quanto riguarda la privacy sono solo queste.

Una rapida lettura alla politica sulla privacy del servizio rivela che Rakuten non attribuisce molto valore alla privacy dei suoi utenti. Infatti, l'azienda afferma di creare e archiviare una copia dei contatti dei propri utenti (con nome e numero) sui propri server, anche se questi contatti non utilizzano Viber. Ai non utenti non viene chiesto di approvare tale violazione della loro privacy né tantomeno ne sono informati.

Tuttavia, questa non è nemmeno l'infrazione più grave, poiché coloro che utilizzano Viber dovranno accettare che l'azienda segua costantemente anche la loro attività sui social media.

In breve: Viber utilizza tutti i metadati su cui può mettere le mani. E non è poco.

Viber offre molte funzionalità, ma è un incubo per chiunque intenda preservare la propria privacy o l'anonimato digitale.

Caratteristiche

Tutto ciò che puoi fare con WhatsApp è possibile con Viber. Inoltre, a pagamento, si possono chiamare i contatti da rete fissa. Per quelli più giocosi, Viber offre una selezione apparentemente infinita di adesivi ed emoji, oltre a un negozio dove acquistare creazioni particolarmente chic. Se ti annoi, puoi anche sfidare gli amici a giochi virtuali.

Rischi

A differenza della maggior parte degli altri servizi che abbiamo esaminato, i rischi di Viber superano di gran lunga i suoi vantaggi. Chiunque utilizzi Viber sacrifica la maggior parte della propria privacy, consentendo all'azienda di raccogliere praticamente tutti i dati desiderati, non solo dal singolo utente ma anche dai suoi amici e contatti.

Crittografia end-to-end.

Tantissimi giochi.

Raccoglie dati degli utenti e dei loro contatti.

Segue l'attività dei suoi utenti sui social.

Conclusioni

A nessuno piacciono i ficcanaso, che si tratti di un intercettatore dietro l'angolo al lavoro o di una gigantesca azienda sul tuo smartphone. In un'era in cui i dati personali sono diventati una merce, una maggiore privacy è uno dei veri vantaggi di un'app di messaggistica.

Anche se WhatsApp e Viber hanno enormi basi di utenti e offrono una certa protezione, per quanto riguarda la privacy e la sicurezza dei dati, sono parte del problema. A causa della sua mancanza di trasparenza, non possiamo nemmeno consigliare pienamente Telegram, sebbene sia facile da usare.

Per chiunque voglia peccare di eccesso di cautela, ha senso seguire il consiglio di Snowden e usare Signal. Se sei pronto a investire un po' nella tua sicurezza digitale, il servizio svizzero Threema mette l'accento sulla discrezione.

Autore: Julia P. Manzau
Julia P. Manzau ha 30 anni di esperienza professionale in posizioni di spicco nel settore editoriale e marketing, tra le altre per aziende nei settori automotive, ingegneria meccanica e medico. Ha studiato politica e storia a Bonn e marketing alla St. Gallen Business School e ha una laurea in ingegneria dei media (CCI). Lavora come scrittrice freelance dal 2015. Su DIGITALE.co scrive sui temi software, internet e marketing.
Altre lingue:
Deutsch English