Privacy

Web Tracking: In Che Modo Vieni Monitorato

André Bartsch
Autore
Ultimo aggiornamento

La sorveglianza sistematica non è solo qualcosa di un romanzo di George Orwell. Siamo spiati nella vita di tutti i giorni senza nemmeno accorgercene, e con relativa facilità, grazie a Internet. Sia le istituzioni pubbliche che quelle private vogliono guadagnare con i tuoi dati, motivo per cui controllano la tua attività online su vasta scala. Questo processo è chiamato web tracking.

Sebbene questo tipo di sorveglianza non abbia molto a che fare con lo stato di sorveglianza distopica o le dittature di Orwell, va comunque preso sul serio. Questo articolo spiega in cosa consiste il web tracking, perché dovresti evitarlo e quali misure puoi usare per proteggerti.

Chi Ti Sta Monitorando Su Internet E Perché?

Molte persone e organizzazioni sono interessate a tracciare, registrare e analizzare la tua attività online. Tra queste troviamo:

  • Aziende che generano entrate dalla pubblicità, dalla raccolta e dal commercio di dati, come Google, Facebook o Twitter.
  • Governi che raccolgono dati biometrici nell'ambito di misure antiterrorismo o sanitarie.
  • Dittature, come Cina, Russia e Corea del Nord, che censurano i contenuti indesiderati.
  • Provider di servizi Internet (ISP) che vendono i tuoi dati alle aziende e li trasmettono ai governi.

La raccolta di dati da parte dei governi ha raggiunto proporzioni inimmaginabili. Secondo Open Data City, la US National Security Agency ha aumentato la sua capacità di archiviazione dei dati a 5 zettabyte (5 miliardi di TB) negli ultimi anni. Una tale quantità di dati, se stampata, sarebbe sufficiente per coprire l'intera superficie della Federazione Russa, il più grande paese della Terra per massa continentale.

Le aziende stanno inoltre raccogliendo diligentemente informazioni sui propri utenti. Google lo fa tramite Google Ads. L'azienda fornisce la maggior parte dei suoi prodotti e servizi gratuitamente. Ma, sia che tu stia utilizzando Chrome, Gmail, Google Drive o Android, paghi con i tuoi dati, che Google vende agli inserzionisti.

Sei sotto costante sorveglianza sul web.

Durante la navigazione in Internet, è probabile che riveli involontariamente più informazioni di quelle che vorresti. La raccolta di dati che avviene in questo modo è anche nota come tracking, web tracking o tracking dell'utente.

Definizione — Cos'è Esattamente Il Web Tracking?

Il web tracking viene utilizzato su molti siti Web, in particolare quelli che generano entrate attraverso la pubblicità. Il processo prevede la registrazione e l'analisi dell'attività dell'utente.

Attraverso il web tracking, gli operatori del sito Web possono determinare una serie di cose, quali ad esempio:

  • Quali siti web hai già visitato
  • Quanto tempo si spende su una pagina
  • Quali pagine del loro sito Web sono le più popolari
  • Se sei iscritto a una newsletter
  • In quale sottopagina del loro sito web ti trovi quando passi a un altro sito web

Con questi dati, gli operatori possono ottimizzare i propri siti per renderli più adatti ai clienti. Ad esempio, chi opera sugli e-commerce utilizzerà le informazioni per ridurre il numero di acquisti abbandonati. Anche le pagine di destinazione e le pagine dei prodotti possono essere adattate in modo più preciso alle esigenze e agli interessi dei clienti.

Tuttavia, il motivo più comune per il web tracking è la pubblicità personalizzata. Concretamente, ciò significa che vengono visualizzati annunci su misura per te in base ai tuoi dati, interessi, acquisti e siti Web visitati, insieme ad altri fattori.

Cookie E Pubblicità Personalizzata

Il web tracking tradizionale funziona tramite "cookie", che sono onnipresenti su Internet. I cookie sono piccoli file di testo che vengono generati ogni volta che visiti un sito Web e caricati dal browser sul tuo dispositivo. Anche se alcuni cookie sono necessari per il corretto funzionamento di un sito Web, nella maggior parte dei casi vengono utilizzati esclusivamente per finalità di marketing.

Esistono diversi tipi di cookie, tra cui quelli proprietari e quelli di terze parti.

Cookie Proprietari

La maggior parte degli strumenti di web tracking, come Google Analytics, Piwik o Stuffed Tracker, si basano su cookie proprietari. Tali cookie sono utilizzati esclusivamente per lo scambio di informazioni tra il sito web e l'utente.

Il cookie impostato quando visiti un sito web contiene un numero univoco che ti identifica ogni volta che torni su quello stesso sito. Ad esempio, se visiti nuovamente un negozio online, il cookie contiene informazioni sulla lingua che hai utilizzato e quali articoli hai inserito di recente nel tuo carrello.

I cookie raccolgono un'enorme quantità di informazioni su di te

Cookie Di Terze Parti

I cookie di terze parti non provengono dal gestore del sito web che stai visitando. Quando una terza parte inserisce una pubblicità o un pixel di web tracking o retargeting (file 1x1 corti e invisibili in formato GIF) su una pagina tramite un server ad, il tuo browser genera un cookie di terza parte per quel server esterno.

Un cookie di terza parte registra il tuo comportamento e rileva quali sottopagine hai visitato sul sito Web in cui il tuo browser ha caricato gli annunci. Esso misura anche quanto tempo trascorri su pagine particolari. Vengono inoltre raccolte informazioni aggiuntive, come età, sesso e posizione.

Anche dopo aver lasciato il sito web e aver proseguito su altre pagine, il cookie di terza parte continuerà a raccogliere dati su di te. Successivamente, potresti finire su un sito Web che utilizza lo stesso server ad della pagina in cui è stato inizialmente generato il cookie di terza parte. A quel punto, il server ad legge il cookie e può imparare molto su ciò che ti interessa e sui tipi di prodotti che utilizzi.

Grazie a questi dati viene creato un profilo utente, che aiuta quindi a generare pubblicità personalizzata. Questo processo viene anche chiamato targeting.

Web Tracking e Targeting

Il targeting riguarda la personalizzazione con alta precisione degli annunci pubblicitari per gruppi specifici. Solo coloro che sono veramente interessati al contenuto dell'annuncio, ovvero i potenziali acquirenti, dovrebbero vederlo.

Il modo ottimale per avvicinarsi ai clienti dipende dal gruppo target. Più è preciso il modo in cui questo viene definito e analizzato, più accuratamente le aziende possono rivolgersi alla propria clientela. Le informazioni necessarie per questo processo sono generalmente ottenute dai cookie. Questi assicurano che agli utenti venga mostrata la pubblicità (presumibilmente) adatta a loro.

Esistono diversi tipi di targeting, alcuni dei quali sono brevemente descritti di seguito.

Re-Targeting

Questo tipo di targeting viene utilizzato in particolare per presentare nuovamente un prodotto ai clienti. L'obiettivo è in definitiva quello di spingerlo a concludere un acquisto precedentemente non completato in un negozio online.

IP Targeting e Geo-Targeting

In questo modo, gli annunci vengono mostrati solo agli utenti in una zona specifica. In quanto tale, l'approccio al cliente è personalizzato in base alla posizione.

Targeting Socio-Demografico

Questo tipo di targeting utilizza caratteristiche socio-demografiche quali età, sesso e stato sociale.

Targeting Da Social Media

Il targeting da social media mostra annunci basati sui dati raccolti dal profilo di un utente. Facebook, ad esempio, utilizza questo metodo come parte del suo programma pubblicitario.

Targeting Sui Contenuti

Questo tipo di pubblicità si basa sull'argomento del sito Web in cui viene visualizzata. Ad esempio, se leggi un articolo sulla coltivazione dei pomodori, vedrai annunci su un terreno di pomodori o su un tipo speciale di fertilizzante.

Tracking Senza Cookie

I cookie di terze parti sono vitali per i professionisti del marketing. Tuttavia, i loro giorni potrebbero essere contati, motivo per cui il monitoraggio senza cookie sta diventando sempre più importante. Ma perché il web tracking con i cookie è diventato problematico?

La Fine Di Un'Era

La Corte di Giustizia dell'Unione Europea (CGUE) il 1 ottobre 2019 ha stabilito che gli utenti devono acconsentire attivamente all'uso di qualsiasi cookie non necessario dal punto di vista tecnico. Probabilmente te ne sei già accorto vedendo dei banner che ti chiedono di acconsentire ai cookie, o leggendo la politica sulla privacy di un sito quando visiti una pagina.

Sia il browser Safari di Apple che Mozilla Firefox bloccano i cookie di terze parti per impostazione predefinita da anni. Anche Google dovrebbe seguire l'esempio con il suo browser Chrome a partire dal 2023, il che sostanzialmente sancisce il destino dei cookie di terze parti. Tuttavia, ciò non significa la fine del web tracking.

Metodi Alternativi Di Web Tracking

Gli operatori di siti Web e le società hanno a disposizione una miriade di metodi di web tracking oltre ai cookie, alcuni dei quali non rispettano le misure di protezione dei dati. Di seguito sono riportati i metodi più comuni utilizzati per tracciare gli utenti.

Tracking IP

A ogni dispositivo in grado di connettersi a Internet (PC, laptop o smartphone) viene assegnato un indirizzo Internet, un IP o un protocollo Internet univoci. Ciò è necessario per motivi tecnici, in quanto consente di identificare e indirizzare il tuo dispositivo.

Il tuo IP rivela anche la tua posizione approssimativa. Gli operatori del sito Web utilizzano i tracker IP per:

  • Identificare dove ti trovi
  • Analizzare il tuo comportamento
  • Controllare se visiti il ​​sito web più di una volta

Tracking App

Il tracking delle app raccoglie, analizza e valuta i dati degli utenti che interagiscono con app Web o mobili. Tra le altre cose, esso rivela come le persone si comportano e utilizzano il prodotto; ad esempio, include informazioni sulla frequenza con cui le app vengono scaricate e sul loro rendimento.

Queste informazioni aiutano gli operatori a identificare metodi per ottimizzare le proprie app. Tra queste troviamo rapporti sugli arresti anomali (messaggi di errore in caso di blocchi improvvisi) o visualizzazioni di flusso che mostrano quali percorsi scelgono gli utenti durante la navigazione nelle applicazioni. Queste osservazioni rivelano anche se le campagne pubblicitarie hanno successo o se c'è margine per migliorare.

Google Analytics offre ai clienti con account AdWords un modo semplice per misurare le conversioni ("trasformazioni" desiderate e previste di persone target in clienti, utenti registrati, ecc.). A tale scopo, Google genera un pixel di monitoraggio delle conversioni, che può essere facilmente integrato nel codice dell'app. In questo modo, gli operatori possono associare correttamente le azioni alle conversioni (ad es. acquisti in-app, clic e installazioni).

Oltre a Google, molti altri fornitori terzi hanno riconosciuto il potenziale di questo mercato. La concorrenza è agguerrita, con Adobe Analytics, eTracker, Flurry Analytics e molti altri che si scontrano con il gigante di Internet.

Web Beacon

I web beacon, noti anche come web bug, tag, pixel GIF e pixel tracker, vengono utilizzati sui siti Web e nelle e-mail.

Quando il tuo browser scarica un web beacon, il server della pagina di destinazione memorizza dati come il tuo indirizzo IP e la data e l'ora della richiesta. Gli operatori del sito Web possono quindi determinare se hai visitato la pagina più volte in passato, nonché dove ti trovi fisicamente (quest'ultima parte può essere evitate utilizzando una VPN).

I web beacon sono usati spesso anche nelle e-mail, per controllare la frequenza con cui è stata aperta un'e-mail e il numero di volte in cui hai cliccato sui collegamenti che contiene. Questo aiuta i marketer a determinare il successo delle loro campagne pubblicitarie.

Evercookies

Il termine "evercookie" è fuorviante, in quanto questo metodo di tracking non ha nulla a che fare con i cookie. Gli evercookie si riferiscono a una libreria JavaScript API integrata nel codice sorgente di un sito web. Gli evercookie possono essere recuperati anche dopo che i cookie sono stati eliminati, rendendoli permanenti e molto fastidiosi per gli utenti.

Il trucco sta nell'API, che distribuisce i dati raccolti in diverse directory del computer a cui il browser è in grado di accedere. Se elimini i tuoi cookie, l'evercookie ricrea semplicemente il cookie tramite JavaScript, senza il tuo consenso. Per questo vengono anche chiamati cookie zombie, poiché continuano a tornare in vita.

È interessante notare che l'inventore degli evercookie, Samy Kamkar, li ha creati solo per dimostrare quanto sia facile tracciare in modo aggressivo gli utenti senza preoccuparsi della loro privacy.

Etag

Gli etag assegnano stringhe univoche a oggetti come immagini. Ad esempio, se un browser caricasse l'immagine logo.jpg, il server invierebbe dati come Etag: 8c661 nell'intestazione. L'utente può quindi essere identificato in modo univoco perché l'Etag 8c661 è unico nel suo genere.

Gli etag, come gli evercookie, sono molto persistenti. Vengono inviati anche se hai adottato misure di sicurezza aggiuntive, come il blocco dei cookie e la disabilitazione di JavaScript.

Fingerprinting

Il tuo browser ha un'impronta digitale che, in generale, è unica a livello globale. Qualsiasi operatore di siti Web può facilmente apprendere circa 50 caratteristiche su di te senza utilizzare i cookie. Tra queste possono esserci dati come fuso orario, sistema operativo e plug-in del browser che utilizzi.

Se vuoi sapere che aspetto ha l'impronta digitale del tuo browser, visita Cover Your Tracks:

Puoi verificare l'impronta del tuo browser con Cover Your Tracks.

Tracking ID

Se sei registrato con aziende come Google, Xing o Facebook, puoi utilizzare i tuoi dati di accesso per accedere ad altri siti Web e negozi online, nonché dispositivi finali e app senza creare nuovi account.

Questo aiuta Google e altri a raccogliere un sacco di dati su di te. Che tu te ne renda conto o meno, hai già acconsentito a questo accordo quando hai aperto il tuo account Google e hai accettato i suoi termini e condizioni.

I plug-in social sono molto popolari e si trovano su numerosi siti web. Tuttavia, c'è un problema; danno a Facebook, Twitter e altri la possibilità di tracciare i propri utenti ovunque.

Cache Di Autenticazione

Utilizzando questo metodo JavaScript, il server comunica al browser che sono necessari dati di accesso validi per visualizzare la pagina. In genere si apre una finestra in cui si immettono un nome utente e una password.

In realtà è solo un trucco; il server invia automaticamente dati di accesso validi al tuo browser, il che si traduce in un ID utente univoco. Il tuo browser memorizza quei dati nella cache. Di conseguenza, puoi essere rintracciato fino a quando la cache del browser non viene svuotata.

Perché Il Web Tracking È Problematico?

Anche se non hai problemi con la pubblicità personalizzata, ci sono motivi di preoccupazione nei confronti del web tracking. La verità è che possono verificarsi abusi e il tuo profilo utente potrebbe essere un po' più specifico di quanto vorresti. Ad esempio, se fai una ricerca su Google per malattie, o visiti siti Web per adulti o politici, tutte queste informazioni potrebbero essere incluse nel tuo profilo.

Anche i social network raccolgono senza pietà i tuoi dati. Ad esempio, l'algoritmo di Facebook cerca in tutti i post che ti sono piaciuti per creare un profilo della tua personalità, che spesso corrisponde molto alla vita reale. Potrebbero essere rivelate, tra le altre, le seguenti informazioni:

  • Il tuo sesso e il colore della tua pelle
  • Il tuo orientamento sessuale
  • Quanto sei intelligente e se sei incline all'abuso di sostanze

Dopo le elezioni americane del 2016, Cambridge Analytica, una società di dati, è stata accusata di manipolazione elettorale. Si presume che abbia utilizzato in modo improprio 50 milioni di record di Facebook per creare e vendere profili psico-grafici di elettori. Secondo il New York Times, c'erano presunti collegamenti con la Federazione Russa, anche se molti dettagli su questa affermazione rimangono poco chiari fino ad oggi.

Ma tutto questo non riguarda solo la mancanza di privacy; gli hacker possono rubare alle aziende i tuoi dati. Questo può avere conseguenze disastrose, come il ricatto. Puoi leggere di più su questo argomento nel nostro articolo su Digitale.co relativo al furto di dati.

Il web tracking è un problema che colpisce ogni utente di Internet. La buona notizia è che ci sono modi per difendersi.

Come Posso Prevenire Il Web Tracking?

È relativamente facile proteggersi dalla maggior parte dei metodi di web tracking. Ad esempio, utilizzare solo browser che bloccano di default i cookie di terze parti (esistono anche appositi browser per la privacy). Svuota regolarmente la cache del browser, preferibilmente dopo ogni sessione. Questo elimina anche i tuoi cookie e altri file Internet temporanei.

Ci sono passaggi più semplici che puoi eseguire per garantire la tua privacy online. Abbiamo compilato un elenco delle migliori misure anti-tracking che puoi adottare.

Conclusioni

Se usi Internet, sei osservato. Le aziende e i governi sono fin troppo desiderosi di raccogliere quante più informazioni possibili su di te. Per fare ciò, si affidano a metodi di web tracking estremamente sofisticati, in continua evoluzione per adattarsi alle nuove tecnologie e normative.

Le preoccupazioni sorgono quando il web tracking raccoglie troppi dati personali, il che aiuta a generare profili utente. Con il Privacy Check di Digitale.co, puoi scoprire quali dati stai fornendo involontariamente. Se vuoi garantire la tua privacy, non basta affidarsi a leggi pensate per proteggerti. Abbiamo un articolo dedicato alle misure anti-tracking che ti aiuteranno a salvaguardare i tuoi dati.

Autore: André Bartsch
André Bartsch è un germanista e uno scrittore tecnico certificato. Ha lavorato nell'IT per 12 anni nelle aree del riconoscimento vocale e software per i processi aziendali. Dal 2020, si è messo in proprio come redattore e copywriter. La sua specializzazione è nei software, Internet e il marketing online.
Altre lingue:
Deutsch English