Browser Per la Privacy: i Migliori Browser per la Sicurezza

I browser sono le finestre sul World Wide Web. L'accesso a Internet dovrebbe essere un diritto per tutti, ed è per questo che i browser Internet si concentrano soprattutto su una cosa: la facilità d'uso. Dovrebbero essere intuitivi, veloci e semplici, quasi invisibili - senza attirare l'attenzione dell'utente su di sé durante la navigazione. Non c'è quindi da stupirsi che a volte persone con competenze tecniche limitate usino "browser" e "Internet" come sinonimi.

Ma questa funzionalità ha il suo prezzo. Semplicità e privacy non sono sempre facilmente compatibili e a volte i browser devono sacrificare qualcosa in un'area o nell'altra. Ed è qui che entra in gioco la protezione dei dati.

I browser più comuni - perché cambiare?

Browser come Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge vengono utilizzati da milioni di utenti per una buona ragione: sono facili da usare e hanno una gamma di caratteristiche che rendono la navigazione più agevole e facile. Ma dal punto di vista della sicurezza e della privacy, i browser più comuni non sono necessariamente la scelta ideale.

Questo non significa che navigare con Chrome sia pericoloso. Le preoccupazioni riguardo la protezione dei dati sono spesso una questione di principio più che di reale rischio. Per fornire agli utenti un'esperienza online personalizzata, ad esempio, Google utilizza tecnologie di tracciamento che adattano gli annunci e i risultati di ricerca alle esigenze dei singoli utenti. Alcuni lo considerano pratico, altri lo vedono come una massiccia invasione della loro privacy. Inoltre, Microsoft e Mozilla non rilasciano aggiornamenti di sicurezza con la frequenza che alcuni auspicherebbero.

Chi reputa la protezione dei dati e la privacy particolarmente importanti ed è disposto ad accettare qualche compromesso nel comfort della navigazione ha a disposizione una vasta gamma di browser per la privacy tra cui scegliere.

Massima sicurezza: quali sono i browser per la privacy?

Hai deciso di proteggere le tue attività su Internet con un browser ad elevata sicurezza? Ecco una lista con le opzioni più popolari.

1.

Tor

Probabilmente il più noto dei browser per la privacy è Tor Browser - abbreviazione di "The Onion Router". La cipolla che gli dà il nome è anche il logo del browser, che si basa sul popolare Firefox. Tor è stato in realtà progettato per la Marina degli Stati Uniti, per mantenere segrete le comunicazioni del governo. Ad oggi, questo browser è popolare anche tra i giornalisti, le forze dell'ordine e gli attivisti della privacy.

Tor cripta i dati degli utenti prima che vengano inviati al web. I dati passano attraverso svariati livelli di crittografia - come una cipolla - fino a raggiungere l'anonimato desiderato. La privacy dell'utente è quindi una priorità assoluta. Con Tor Browser, si può navigare in modo anonimo senza doversi preoccupare del Browser-Fingerprinting e del Tracking.

Tuttavia, questo richiede alcuni sacrifici in termini di usabilità. A causa della struttura a cipolla del flusso di dati, Tor è più lento dei normali browser e il tempo di avvio è più lungo. Inoltre, il design dell'interfaccia non è particolarmente accattivante.

2.

Brave

Più elegante nel design rispetto a Tor è il browser open source Brave, che permette agli utenti di selezionare i dati da cancellare per ogni sessione. Tra le impostazioni predefinite di questo browser ci sono meccanismi di protezione come l'AdBlocking o l'Anti-Browser-Fingerprinting. Ci sono inoltre numerose possibilità di personalizzazione a seconda delle preferenze dell'utente.

Dato che il browser è ancora relativamente giovane, non supporta ancora molte estensioni di terze parti.

3.

Comodo Dragon / Ice Dragon

Dragon e Ice Dragon sono browser per la privacy del provider Comodo, entrambi basati su Chromium, il core open source di Google e Mozilla Firefox. Comodo è noto soprattutto per i suoi efficaci meccanismi di sicurezza e la protezione firewall, motivo per cui Dragon e Ice Dragon offrono agli utenti una sicurezza aggiuntiva, soprattutto per le attività online più sensibili.

4.

Opera

Forse sarai sorpreso di trovare Opera in questo elenco: dopo tutto, questo browser è conosciuto anche al di fuori della cerchia dei più convinti sostenitori della privacy. Anche Opera si basa su Chromium, il nucleo open source di Google, e sulla sua architettura fondamentalmente sicura. Opera promette ai suoi utenti l'anonimato con feature come AdBlocker e VPN integrati.

5.

Altri browser

Ci sono anche molte altre alternative meno conosciute: SRWare Iron, Epic Browser, Torch, Waterfox, Yandex o Freenet, per esempio, ciascuno con i propri fan e detrattori. Non esistono due browser uguali e ognuno ha caratteristiche, vantaggi e svantaggi diversi.

Conclusione: browser per la privacy - sì o no?

I comuni browser internet sono sicuri e offrono svariate opzioni ed estensioni per soddisfare anche gli utenti più attenti alla privacy. Quando si tratta di sicurezza, bisogna sempre tenere a mente che nella maggior parte dei casi il maggior rischio per l'utente è l'utente stesso. I malware pericolosi come i Trojan possono essere evitati con la necessaria cautela e usando anche solo un paio di applicazioni di protezione, anche in Chrome, Firefox e Co.

Per le comunicazioni sensibili e per una garanzia in più, tuttavia, i browser come Tor sono una buona seconda opzione da tenere installata sul computer. Pochi utenti usano Tor come browser principale, ma soluzioni ibride come Opera combinano l'usabilità con la privacy.

In conclusione, è difficile dare un giudizio assoluto, perché ogni browser ha i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Se si desidera proteggere i propri dati senza rinunciare alla praticità dei browser tradizionali, si possono utilizzare diverse estensioni per avere più controllo sulla propria Browser-Fingerprint o bloccare gli annunci pubblicitari.

Autore Angelo Sorbello
Angelo Sorbello, si è laureato in Economia e Management presso l'Università Bocconi di Milano. E' il co-fondatore di DIGITALE.co insieme ad altre attività online. La sua prima azienda, che ha fondato a soli 13 anni, è stata acquisita nel 2013. E' stato consulente per multinazionali e PMI in oltre 9 paesi.
Altre lingue:
Deutsch English