Avira Phantom VPN: Prova e Recensione

La crescente necessità degli utenti di Internet di proteggere il loro traffico dati in rete sta spingendo sempre più aziende del settore ad aggiungere una VPN alla loro offerta prodotti. Anche Avira, il fornitore di software tedesco, noto soprattutto per il suo programma antivirus, è salito sul carro delle VPN. Il nostro test rivela se PhantomVPN è la prova che le aziende devono attenersi meglio alle loro principali competenze o se Avira è convincente anche sul fronte VPN.

Cos'è Avira Phantom VPN?

Phantom VPN è una VPN di Avira. L'azienda specializzata nella protezione antivirus con sede a Tettnang non ambisce più solo a proteggere i suoi utenti dai malware, ma anche dagli occhi indiscreti di autorità, aziende o hacker. Nel molto competitivo mercato delle VPN, Phantom VPN è decisamente una nuova arrivata, ma con il know-how di Avira nel campo della sicurezza IT, è come se giocasse in casa.

Risultati del Test

Risultato
3,1 / 5
02/2020
soddisfacente
Visita Sito Web
Sicurezza e Privacy
3,7 / 5
Funzionalità e Caratteristiche
3,3 / 5
Performance
3,0 / 5
Supporto Clienti
3,0 / 5
Rete di Server
2,7 / 5
1.

Pro & Contro

Applicazione semplice e di facile utilizzo

Versione gratuita disponibile

Una rete di server di piccole dimensioni

Prestazioni mediocri

Poche funzionalità

2.

Funzionalità e Caratteristiche

Le rispettive applicazioni di Phantom VPN sono disponibili per Windows, MacOS, Android e iOS. Tutti gli altri sistemi operativi e dispositivi, come i router o le chiavette di streaming, tuttavia, se ne vanno a mani vuote, poiché Avira non consente ancora la configurazione manuale. Esiste invece un'estensione del browser per Chrome, che - a differenza di tutte le VPN da noi testate finora - si installa automaticamente.

È un po' fastidioso che, oltre all'applicazione Phantom VPN, sia sempre in esecuzione in background l'hub di livello superiore di Avira, dal quale si gestiscono i programmi dal provider. Se si utilizza solo la VPN, l'icona aggiuntiva nella barra delle applicazioni è semplicemente superflua.

Un'altra caratteristica fastidiosa è che la lingua dell'applicazione non può essere cambiata nell'applicazione stessa. Nonostante il computer fosse impostato in italiano, idem la lingua dell'account Avira, la versione inglese Phantom VPN si è installata da sola e la modifica è stata possibile solo disinstallandola e scaricandola di nuovo. Qui le cose per i clienti sono rese inutilmente complicate.

Con la sua finestra minuta e il posizionamento Quick Connect, l'applicazione è palesemente ispirata a i fornitori di VPN già da tempo nel mercato, ma non è un'attrazione per gli occhi ed è un po' meno elegante rispetto, ad esempio, alle applicazioni di NordVPN o ExpressVPN. Tutto a prima vista si può trovare anche qui: Con un clic sul pulsante verde sarete collegati al miglior server possibile - o a una posizione specifica a seconda delle impostazioni.

L'elenco completo dei paesi si apre cliccando sul campo sopra il pulsante di collegamento. A causa del numero esiguo di server non ci sono né preferiti né categorie. Avira fornisce invece informazioni sulle possibili prestazioni dei rispettivi server con informazioni ping.

Phantom VPN sembra meno adatto per lo streaming: Nel test non siamo riusciti ad accedere a contenuti provenienti da Netflix o Hulu americani, né dall'iPlayer britannico.

Le impostazioni, accessibili tramite il simbolo dell'ingranaggio nella barra superiore, sono semplici. È possibile selezionare la connessione Quick Connect o definire una connessione VPN automatica per determinate reti. C'è anche un kill switch e un blocco malware integrato. Sfortunatamente, cercherete invano la funzionalità di split tunneling, in quanto gli utenti sono vincolati alle impostazioni predefinite per la selezione del protocollo.

Mobile App

Sullo smartphone le impostazioni disponibili risultano ancora più strette, qui manca il Kill Switch, ad esempio, ma per il resto tutto funziona nelle app per dispositivi mobile proprio come sul desktop. Anche su mobile, è possibile impostare una connessione VPN automatica per determinate reti, in modo da essere quasi sempre protetti.

Phantom VPN copre le funzioni VPN di base, ma impiega con parsimonia le caratteristiche aggiuntive e le opzioni di configurazione. È chiaro che Avira si rivolge agli utenti che già utilizzano altri prodotti della gamma di software e che vorrebbero aggiungere una semplice VPN. Semplice è davvero la parola chiave: Phantom VPN è user-friendly, e troppi campanelli e fischietti sono comunque una distrazione con le VPN. Caratteristiche come lo split tunneling o la possibilità di impostare manualmente le connessioni dovrebbero però essere standard.

Punteggio: 3,7

3.

Rete di Server

Phantom VPN fornisce circa 50 server in 36 paesi. Una selezione esigua, soprattutto rispetto alle VPN consolidate, anche se ci aspettiamo che la rete cresca. Come previsto, la maggior parte dei server si trova in Europa e Nord America, con ulteriori ubicazioni in Giappone, Israele o Brasile.

Con un numero di sedi di gran lunga superiore a quello di Perfect Privacy, ma con un numero di server molto inferiore a quello di ProtonVPN, l'infrastruttura si colloca a metà strada tra i due provider più deboli.

Punteggio: 2,7

4.

Performance

Purtroppo, poiché Avira non fornisce server OpenVPN, non abbiamo potuto includere Phantom VPN nel nostro regolare schema di test per il confronto con gli altri programmi testati. Abbiamo invece sottoposto la VPN a un test manuale, in cui abbiamo raggiunto i 31 Mbps per il download e i 4,6 Mbps per l'upload. A titolo di confronto: senza VPN, la nostra velocità di download era di 45 Mbps e il caricamento era di 11 Mbps.

Ciò significa che Avira Phantom VPN Phantom utilizza solo il 63,5% della larghezza di banda esistente. Se la rete di server continuerà a crescere costantemente, PhantomVPN potrebbe anche aumentare la velocità nel tempo, ma al momento Avira non è in grado di tenere il passo con le prestazioni delle migliori VPN.

Note: 3,0

5.

Sicurezza e Privacy

Phantom VPN crittografa le connessioni con lo standard sicuro AES 256 e utilizza OpenVPN, che è considerato il gold standard dei protocolli VPN. Ciò significa che Avira è conforme ai più recenti standard di sicurezza, ma non lascia agli utenti alcuna possibilità di configurazione. Quindi, se si desidera un maggiore controllo sulla crittografia o sui protocolli, si dovrebbe scegliere un'altra VPN - ma quando si tratta di sicurezza non ci si dovrebbe preoccupare di Phantom VPN.

Phantom VPN è però poco adatto per i viaggi in Cina: La mancanza di server speciali per i paesi con una pesante censura rende difficile aggirare il "Great Firewall".

Il programma ha superato i nostri test di tenuta VPN (IPv6, DNS e WebRTC) senza eccezioni.

Come previsto, Avira è in buona forma quando si tratta di sicurezza. Ma che ne è della privacy? Le cose sono meno chiare qui.

L'informativa sulla privacy stabilisce che Avira "non raccoglie alcun dato sui siti visitati dal cliente o sui servizi utilizzati su Internet". Le informazioni che utilizziamo per il nostro sistema di fatturazione ci dicono solo quando qualcuno era online e quale volume di dati è stato utilizzato".

Avira non memorizza dati personali, come ad esempio l'indirizzo IP. È inoltre possibile scegliere se inviare i dati diagnostici all'azienda. Avira non ha una rigorosa politica di "No Logging" e l'utente dovrebbe sempre essere scettico riguardo alle informazioni sulla protezione dei dati fornite dai provider, ma Phantom VPN non ha ancora fornito troppi motivi di preoccupazione.

Tuttavia, a causa della sua posizione, Avira deve rispettare le leggi tedesche sulla conservazione dei dati; inoltre, la Germania fa parte della 14-Eye Alliance e condivide informazioni con altri paesi e con i loro servizi segreti. A differenza di altre VPN con sede a Panama o nelle Isole Vergini britanniche, che sfuggono agli occhi dei servizi segreti internazionali attraverso la legislazione corrispondente, Avira offre quindi meno garanzie in questo senso.

Nel complesso, tuttavia, non siamo troppo preoccupati per la protezione dei dati con Phantom VPN.

Punteggio: 3.3

6.

Supporto Clienti

Purtroppo Avira non offre una chat di supporto. L'unico modo per contattare direttamente i dipendenti è tramite il ticket di assistenza: nell'area Aiuto del sito web di Avira è possibile accedere al modulo corrispondente con l'indirizzo e-mail del proprio account Premium. Il fatto di dover inserire il proprio indirizzo e-mail anche se si è comunque connessi sembra un po' ridondante. Inoltre, è necessario inserire un codice di sicurezza per ogni richiesta. Potete porre la vostra domanda in italiano, ma con il Fast Lane Support inglese otterrete una risposta ancora più veloce.

Sul sito web di Avira c'è anche un centro di supporto, piuttosto poco popolato, che offre assistenza. Tuttavia, questo è disponibile solo in inglese.

Una risposta alla nostra richiesta (senza Fast-Lane) è arrivata dopo 4 giorni (con un weekend in mezzo). Alla nostra domanda in inglese è stata data risposta dopo sole 2 ore, ma non molto soddisfacente.

Avira potrebbe mettere molto più amore nell'assistenza clienti: un centro di supporto meglio attrezzato, disponibile anche in italiano, potrebbe già fornire maggiore sicurezza. Vorremmo anche una chat di supporto, e il percorso dal problema al contatto di successo è in qualche modo meglio ottimizzato con altri fornitori.

Punteggio: 3,0

7.

Prezzi

La versione Pro, Phantom VPN è nella fascia di prezzo media. Oltre al piano mensile e al più economico piano annuale, c'è anche una tariffa mobile se avete bisogno solo della VPN per il vostro smartphone. È possibile pagare con carta di credito, addebito diretto o PayPal.

FreePro (12 mesi)Pro (1 mese)
Prezzo
Costo di installazione 0,00 € 0,00 € 0,00 €
Prezzo mensile 0,00 € 5,00 € 7,95 €
Durata del contratto (mese) 0 12 1
Limiti
Dati 0,5 GB illimitato illimitato
Dispositivi illimitato illimitato illimitato
Funzionalità
Numero di server 38 38 38
Numero di paesi supportati 34 34 34
No Log
P2P consentito
Accesso a Tor
Kill Switch
Protocolli
OpenVPN
OpenVPN
OpenVPN

A differenza della maggior parte dei fornitori di VPN, Avira offre anche una versione gratuita di Phantom VPN, ma questa è limitata a un volume di dati di 500 MB al mese.

Conclusione

Risultato
3,1 / 5
02/2020
soddisfacente
Visita Sito Web
Sicurezza e Privacy
3,7 / 5
Funzionalità e Caratteristiche
3,3 / 5
Performance
3,0 / 5
Supporto Clienti
3,0 / 5
Rete di Server
2,7 / 5

Phantom VPN di Avira è solida sotto molti aspetti, ma fa poco per distinguersi dalla massa. Troppi fattori di disturbo fanno sì che Avira rimanga indietro nella corsa a raggiungere il favore degli utenti: La rete di server è esigua, il supporto lascia molto a desiderare e mancano importanti caratteristiche. Una buona performance potrebbe compensare questi deficit, ma anche qui i risultati sono appena più che soddisfacenti. Alcuni dei problemi del servizio VPN potrebbero essere dovuti alla sua ancora giovane età, perché costruire una buona infrastruttura di server richiede tempo. Le applicazioni stesse hanno un bell'aspetto, e la versione gratuita sarà certamente di gradimento per alcuni utenti. Se si utilizzano già altri programmi Avira, la VPN potrebbe essere una comoda aggiunta alla famiglia di prodotti.

Phantom VPN potrebbe un giorno competere con i grandi nomi del mercato delle VPN. Al momento ci sono semplicemente troppi concorrenti che offrono pacchetti complessivamente molto migliori.

Avira Phantom VPN
(590.283)
38 server in più di 30 paesi
Offre un piano gratuito
Azienda fornitrice tedesca
Rete di server di piccole dimensioni
Dispositivi
illimitato
Volume Dati
0,5 - ∞
Protocolli
1
Contratto
0 - 12 Mesi
Avira Free
0,00 €
prezzo mensile
Visita Sito Web
Risultato
3,1 / 5
soddisfacente

Valutazioni dei Clienti

Valutazione clienti
4,5 / 5
590.283 Valutazioni
molto buono
Abbiamo analizzato le recensioni e le valutazioni di vari portali e abbiamo trovato. 590.283 valutazioni con un punteggio complessivo di 4,5 su 5 .
Mostra fonti

Alternative

Se PhantomVPN si rivolge principalmente alla versione gratuita, ci sono alcune ovvie alternative. Su Hide.me, ad esempio, è possibile utilizzare gratuitamente 2 GB di volume di dati al mese e accedere a 5 sedi. Hotspot Shield e ProtonVPN sono disponibili gratuitamente con alcune restrizioni. D'altra parte, se siete disposti a pagare per un servizio VPN affidabile, non sbaglierete con i nostri vincitori del test NordVPN ed ExpressVPN. Potete trovare l'elenco completo delle VPN da noi testate qui.

Vincitore 2020
ExpressVPN
(179.370)
VPN più veloce del test
Più di 3000 server
160 città in 94 paesi
Non memorizza i log
Garanzia soddisfatti o rimborsati
Dispositivi
3
Volume Dati
illimitato
Protocolli
6
Contratto
1 - 12 Mesi
+3 mesi
Black Friday Deal
ExpressVPN 12 mesi
7,11 €
prezzo mensile
Visita Sito Web
Vincitore
4,8 / 5
molto buono
Miglior rapporto qualità-prezzo
NordVPN
(318.174)
Più di 5000 server
60 paesi
No log
Fino a 6 dispositivi
Dispositivi
6
Volume Dati
illimitato
Protocolli
5
Contratto
1 - 24 Mesi
NordVPN 2 anni
3,30 €
prezzo mensile
Visita Sito Web
Risultato
4,7 / 5
molto buono
Surfshark VPN
(25.851)
1700+ server in 63+ paesi
Numero illimitato di dispositivi
Non salva i log
Molte applicazioni (Linux, FireTV,..)
Molto economico
Dispositivi
illimitato
Volume Dati
illimitato
Protocolli
3
Contratto
1 - 24 Mesi
+3 mesi
Black Friday Deal
Surfshark 24 mesi
2,09 €
prezzo mensile
Visita Sito Web
Risultato
4,6 / 5
molto buono
Autore Angelo Sorbello
Angelo Sorbello, si è laureato in Economia e Management presso l'Università Bocconi di Milano. E' il co-fondatore di DIGITALE.co insieme ad altre attività online. La sua prima azienda, che ha fondato a soli 13 anni, è stata acquisita nel 2013. E' stato consulente per multinazionali e PMI in oltre 9 paesi.
Altre lingue:
Deutsch English